RECENSIONE CON PRESENTAZIONE ? GDL CULTURA ALDAI

Alla prima lezione di ogni nostro corso diciamo agli studenti del Politecnico di Milano, architetti e ingegneri, che i loro progetti dovranno essere “fatti bene”. D’acchito, l’affermazione suscita perplessità ma durante il corso gli studenti apprenderanno che per fare un buon progetto il disegno o il calcolo strutturale sono solo fasi di un processo molto complesso.

Flavio Boscacci e Francesco Paolo Firrao
LA VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DEGLI INVESTIMENTI IMMOBILIARI
Edizioni CUSL
Pagine 144 – 17 dollari

Risulterà alla fine chiaro che il manufatto oggetto della progettazione viene concepito e realizzato entro una cornice di interessi molto ampia che spazia dal tipo di bisogno, ai vincoli normativi e finanziari, ai mercati di riferimento, al capitale umano, alle tecnologie e alle aspettative economiche del proponente. Gli studenti apprenderanno che la legittima ottica privatistica del proponente non può essere considerata esclusiva nella valutazione complessiva del progetto perché una qualsiasi iniziativa imprenditoriale muove inevitabilmente anche risorse pubbliche, nel senso di beni pubblici e collettivi. La trattazione di questo volume parte dalle basi scientifiche, tecniche e tecnologiche della progettazione e ha lo scopo di trattare degli aspetti economici e finanziari che riguardano l’investimento, cioè delle entità di costo e di ricavo monetariamente misurabili. Non dimentichiamo comunque di segnalare gli elementi di connessione tra le esigenze del progetto di costruzione che si andrà a mettere a punto e gli interessi delle istanze dell’ambiente in cui il manufatto si verrà a collocare, dal momento che una buona progettazione è quella capace di armonizzare i contrapposti interessi dell’investitore e del regolatore pubblico. Non mancano leggi e normative che regolano tali conflitti, ma spesso i progettisti ne tengono conto più che altro per assolvere a un dovere burocratico-formale; il buon progettista dev’essere invece intimamente convinto delle congruenze che gli sono pubblicamente richieste e per le quali ha il dovere di attrezzarsi adeguatamente per rendere la sua prestazione l’esito di un processo disciplinarmente e concretamente integrato.
Il nostro volume è organizzato in tre parti distinte.
  • La prima parte introduce elementi di conoscenza generali del sistema economico, i quali sono dati dall’approccio macro-economico (ottica di sistema) e dall’approccio meso-economico (ottica settoriale).
  • La seconda parte tratta dei temi generali dell’impresa (ottica micro-economica) e affronta in profondità i temi gestionali come le riclassificazioni del bilancio aziendale e gli indicatori di performance che da esso possono derivare.
  • Nella terza parte del volume è infine presentata un’applicazione di business plan, attraverso la quale si giunge alla valutazione economico-finanziaria di uno specifico progetto di investimento immobiliare. Un esempio di valutazione ex-ante del progetto che sempre dev’essere alla base delle decisioni di investimento.

Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.