Fondirigenti: un bilancio ‘vincente’

Con 14 mila imprese aderenti e 80 mila dirigenti, Fondirigenti è il fondo più grande d’Italia per il finanziamento della formazione del management

Fondirigenti è il fondo interprofessionale per la formazione continua dei dirigenti promosso da Confindustria e Federmanager, che consente alle aziende di utilizzare la quota dello 0,30% del contributo INPS in modo semplice e veloce, innovativo. Annualmente Fondirigenti mette a disposizione delle aziende aderenti circa 25 milioni di euro l’anno, consentendo alle aziende un utilizzo diretto delle risorse, tramite il conto formazione o supportando, con gli avvisi, lo sviluppo della managerialità e della competitività delle imprese, su priorità individuate. Nell’ultimo periodo Fondirigenti ha incrementato le sue performance investendo con lungimiranza su strategie vincenti, in termini di risorse erogate, su tematiche quali Industria 4.0 e innovazione tecnologica, e sui mega trend dello sviluppo, in particolare sui nuovi processi di trasformazione dei modelli produttivi, dell’organizzazione del lavoro. 

“Nel triennio 2015/18 abbiamo messo a disposizione ben 27 milioni per Industria 4.0 e la digitalizzazione delle imprese italiane. Abbiamo inoltre voluto dedicare a queste tematiche il nuovo Avviso 1/2019, investendo in maniera più strutturale nell’innovazione a 360°, per accompagnare imprese e dirigenti in un percorso di evoluzione più maturo” spiega il presidente Carlo Poledrini. L’ultimo Avviso 1/2019, che si è chiuso nel mese di dicembre, prevede uno stanziamento di 8 milioni di euro, con un importo fino a 15 mila euro ad azienda, per interventi su innovazione produttiva e organizzativa, marketing e comunicazione di impresa, sostenibilità e green economy, internazionalizzazione. 

Nell’anno in corso, l’impegno di Fondirigenti si è rivolto anche alla semplificazione e snellimento delle procedure, con la completa digitalizzazione dei processi di presentazione e gestione dei piani formativi (firma digitale, condivisione delle parti sociali online, formulario unico). Una volontà di rinnovarsi che si è espressa anche nella scelta di un nuovo logo, di nuovi strumenti social e web, per rendere più semplice, immediata e interattiva la comunicazione con i dirigenti e le imprese. 

Le iniziative strategiche messe in cantiere nel 2019 hanno avuto l’obiettivo di misurare il livello di readiness digitale dei territori, promuovendo modelli di integrazione tra strumenti, tecnologie e innovation management e favorire il confronto tra imprese e sistema formativo, con quindici i progetti strategici, sviluppati in collaborazione con Confindustria e Federmanager. I progetti hanno confermato la priorità dei temi dell’innovazione e della digitalizzazione e delle relazioni tra imprese e education, allargando il perimetro d’azione a settori fondamentali per la competitività del made in Italy: dal sistema moda, alla filiera alimentare, fino all’edilizia smart e alla logistica. Sono stati affrontati temi trasversali, di grande attualità per la competitività delle imprese, come l’economia circolare, la finanza, l’internazionalizzazione e l’age management. 

Un impegno speciale è stato dedicato nel 2019 alla formazione dei futuri manager, con la nuova iniziativa D20 Leader, ideata in occasione del ventennale di Fondirigenti e riservata ai giovani dai 20 ai 27 anni, di cui si è svolta quest’anno la prima edizione. Fondirigenti ha investito complessivamente 2 milioni di euro per offrire a cento ragazzi un’opportunità innovativa di formazione professionale della durata di sei mesi, con lezioni, visite, testimonianze e laboratori, sui fondamenti della professione manageriale comprensivi di study tour all’estero (Israele, Bruxelles e Lussemburgo) per concludere con un project work in aziende e organizzazioni partecipanti. La seconda edizione si svolgerà da febbraio a luglio 2020. D20 Leader è un percorso per guardare al futuro, alle nuove generazioni di manager, a nuove skill e competenze, per formare insieme i leader di domani.