Per saperne di più … sulla RITA

RITA - Rendita Integrativa Temporanea Anticipata

La Commissione Previdenza ed Assistenza Sanitaria accoglie con molto favore il nuovo strumento legislativo RITA ritenendo possa alleviare le difficoltà di tutti quei colleghi dirigenti, momentaneamente inoccupati e non ancora pensionabili.

RITA consiste nell’erogazione frazionata del montante accumulato presso il Fondo di previdenza integrativa (richiedibile in tutto o in parte) per il periodo che va dall’accettazione della richiesta fino al conseguimento dell’età anagrafica prevista per la pensione di vecchiaia.

Requisiti di accesso:
  1. maturazione dell’età anagrafica per la pensione di vecchiaia entro 5 anni successivi alla cessazione dell’attività lavorativa;
  2. cessazione dell’attività lavorativa;
  3. cinque anni di partecipazione alla previdenza complementare;
  4. vent'anni di contribuzione nel regime obbligatorio di appartenenza.

Alternativamente:
  1. maturazione dell’età anagrafica per la pensione si vecchiaia entro i 10 anni successivi al periodo di inoccupazione;
  2. inoccupazione superiore a 24 mesi;
  3. cinque anni di partecipazione alla previdenza complementare.

Fiscalità
Il capitale richiesto viene assoggettato alla ritenuta a titolo di imposta con aliquota del 15% riducibile dello 0,3% per ogni anno di iscrizione al proprio Fondo complementare oltre il quindicesimo ma con riduzione massima fino al 9%.


Servizio Sindacale ALDAI
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratti a confronto

Proseguendo nell’esercizio iniziato con il confronto tra il CCNL Nazionale Dirigenti Industria ed il contratto Fiat, proponiamo ora il confronto del testo di riferimento con il CCNL Nazionale Dirigenti Commercio.
01 gennaio 2017

Nuovo contratto Confapi-Federmanager

In anticipo rispetto alla scadenza, lo scorso 16 novembre 2016 si è raggiunto l’accordo tra le parti per il rinnovo del CCNL dei dirigenti e quadri superiori delle piccole e medie aziende produttrici di beni e servizi. La decorrenza del CCNL va dal 01.01.2017 al 31.12.2019. L’obiettivo delle Parti è stato quello di apportare quegli interventi contrattuali necessari a favorire il rilancio della competitività delle PMI attraverso l’incremento delle professionalità manageriali.

 
01 marzo 2017

Contratto Dirigenti in scadenza nel 2018

Il contratto Confindustria-Federmanager in vigore dal 1° gennaio 2015 scadrà il 31 dicembre 2018. I lettori che hanno ricevuto e attivato l'accesso agli articoli riservati agli associati possono scaricare di seguito il contratto in vigore per aprire un consapevole confronto per il rinnovo del contratto.

A cura del comitato di redazione Dirigenti Industria 
01 novembre 2017

Termine presentazione domanda Naspi a seguito di licenziamento individuale

Hot mail con il nostro esperto INPS. Sono un dirigente di 56 anni licenziato a maggio 2016 per giustificato motivo oggettivo con dispensa dal preavviso lavorato e corresponsione della relativa indennità sostitutiva di 12 mesi.
26 settembre 2016

La carriera perfetta

Nella vita lavorativa si cambiano mediamente sei aziende ed è utile sapere come conseguire gli obiettivi desiderati. Lo condivideremo lunedì 14 maggio alle 17:30 nel seminario sulla carriera perfetta.
01 maggio 2018

C.C.N.L. DIRIGENTI DI AZIENDE PRODUTTRICI DI BENI E SERVIZI

Accordo 30 dicembre 2014 tra Federmanager e Confindustria

In un contesto di economia globale e di internazionalizzazione, sempre più frequentemente ci viene richiesta una versione inglese del Contratto Collettivo.
01 novembre 2017