Giovanni Sansò

Giovanni Sansò

Dirigente nel settore farmaceutico in varie aziende nazionali e multinazionali. Nato a Gallipoli (LE) nel 1938, nel 1956, dopo il diploma di Maturità Classica, si trasferisce a Milano e nel 1964 consegue il diploma di Laurea in Chimica Industriale presso l’Università degli Studi di Milano, con Tesi Sperimentale eseguita presso il C.C.R. Euratom di Ispra in Chimica nucleare. Segue il Servizio militare di leva ed una borsa di studio biennale presso il CNR, Laboratorio di Chimica degli Ormoni. Nel 1968 inizia a lavorare nel settore farmaceutico in varie Aziende nazionali e multinazionali, ricoprendo via via posizioni di dirigente responsabile nei settori: ricerca, sviluppo, brevettazione di nuovi prodotti e formulazioni galeniche relative, direzione reparti di sintesi e/o di fabbricazione farmaci, Controllo Qualità, Quality Assurance, Audit Fornitori, Regulatory Affair, Direzione Tecnica di officine di sintesi e/o estrazione di principi attivi anche da fonti biotecnologiche, Responsabile di Convalide di sistemi e di impianti. Progettazione costruzione e avviamento di Officine farmaceutiche, addestramento del personale. Direzione di stabilimento, Consulenza Tecnico Commerciale. Autore di pubblicazioni scientifiche ed inventore di svariati brevetti di sintesi chimiche, formulazioni galeniche e impianti per produrle. Dirigente e socio ALDAI dal 1978, socio di vari comitati per l’organizzazione di convegni scientifici, socio di Associazioni culturali: Gruppo Cultura ALDAI, Movimento Federalista Europeo A. Spinelli, Associazione Lombarda Pugliesi di Milano; AFI - Associazione Farmaceutici Italiani dal 1973. Vari riconoscimenti per l’attività svolta nel settore Farmaceutico, partecipazioni a Master, Convegni e Simposi, Gruppi di Studio. Autore dal 2007 di collane di articoli di divulgazione culturale pubblicati sulla rivista onlus ANXA (Direttore Prof. L. Giungato – Gallipoli), relativi a storia patria; storia delle scienze: chimica, fisica, medicina; storia politica.

L’Europa possibile negli anni 2000

La crisi economica che ha impegnato la UE a partire dal 2007 è superata, meglio da alcuni Stati, amaramente non ancora in modo sufficiente da altri. Si fanno i programmi per l’immediato futuro, visto che ancora una volta “il vento è di nuovo nelle nostre vele”. Leggi »

Firmato da tutti i 27 il Documento di Roma: «Unione una e indivisibile»

La celebrazione del 60° anniversario dei Trattati di Roma, è stata l'occasione per il rilancio di ambiziose aspettative europee. In 60 anni da 6 a 27. Nonostate la Brexit e le spinte degli euroscettici, il percorso di integrazione europea è il solo in grado di dare prospettive di sviluppo ed influenza geopolitica. Senza Unione Europea i singoli Paesi diventerebbero insignificanti nello scenario globale.

 
Leggi »

La Costituzione Europea

Introduzione di Mario Garassino. Il Gruppo Cultura e il Gruppo Dirigenti per L’Europa hanno iniziato lo scorso anno un percorso sugli “Stati Uniti d’Europa” che, partendo dagli avvenimenti seguiti alla prima guerra mondiale, si sviluppa dal documento di Ventotene per arrivare ai giorni nostri ed alle occasioni positive e negative che hanno permesso una crescita del sentimento europeo. I recenti avvenimenti, con la Brexit ed il problema immigrazione in primo piano, hanno portato ad un ripensamento della struttura stessa da parte dei Paesi aderenti. Meno o più partecipazione, meno o più indipendenza nazionale, in poche parole meno o più Europa in una Europa diversa. Ciò ci porterà alla conclusione del nostro ciclo con il terzo incontro sulla “Costituzione Europea” che ci avvicinerà alle regole che i paesi partecipanti si sono dati per il cammino dell’intesa. Leggi »

I Trattati di Roma

25 marzo 1957


Il Gruppo Cultura in collaborazione col Gruppo Dirigenti per Europa organizza il secondo incontro sugli “Stati Uniti d’Europa” come svolgimento di un programma di altri tre incontri che completeranno quanto iniziato con il primo incontro sviluppato lo scorso anno. Leggi »
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.