Congresso europeo ILERA sul futuro della rappresentanza

La International Labour and Employment Relations Association, l'associazione internazionale che si occupa di relazioni industriali, ha tenuto nei giorni 8, 9 e 10 settembre 2016 presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università Statale di Milano, il congresso annuale europeo, che ha fatto seguito a quello di Cape Town nel 2015 e al quale seguirà quello di Seoul il prossimo anno.

Marco Bodini     

Vicepresidente Federmanager Brescia 

Ho avuto il piacere di presentare al congresso ILERA la relazione su Federmanager e sulle prospettive della rappresentanza industriale, essendo stato ammesso a seguito della selezione ad inizio 2016. Il tema di quest'anno era appunto "Il futuro della rappresentanza", tema in evoluzione a livello internazionale e non solo in Italia. Al congresso hanno partecipato docenti, studiosi, istituzioni e specialisti internazionali nel campo delle relazioni industriali.
Ho avuto l'opportunità di esporre in ambito internazionale l'organizzazione Federmanager, la figura del dirigente, così come regolata in Italia dal Codice Civile; una figura poco conosciuta nella sua forma specifica in ambito internazionale e nell’evoluzione della categoria, partendo dalla storia degli ultimi 70 anni.
Ho illustrato l'attività tipica dell’organizzazione di rappresentanza, firmataria di contratti collettivi impegnata nelle funzioni di tutela, che sta sviluppando parallelamente una serie di iniziative di politiche attive dedicate al supporto e al ricollocamento dei dirigenti che hanno perso l'occupazione, in un periodo di reale crescita economica ancora latente.
Il prossimo importante “challenge” per l'organizzazione è aggiungere alle funzioni di tutela, nel senso tradizionale del termine, una serie di strumenti, una cassetta degli attrezzi, a partire dal bilancio delle competenze alla verifica delle capacità e self assessment, una formazione continua in grado di colmare gli eventuali skills gaps, le iniziative che permettano di favorire il matching fra domanda e offerta di lavoro utilizzando in modo efficace il database in forma proattiva con l'obiettivo di diventare un riferimento per le aziende e uno strumento valido e riconosciuto per i dirigenti in ricollocamento. Un "One stop shop" dove gli strumenti lavorano in sinergia e dove il dirigente vede l'effettivo supporto della categoria, in cui si sente rappresentato.
La finalità è quella di aumentare l'identità dell'organizzazione di rappresentanza in un mondo in evoluzione e disintermediato, dove i corpi intermedi stanno soffrendo delle ripetute crisi e si rendono conto della necessità di adattare le loro strutture e i servizi offerti ai nuovi paradigmi occupazionali, allargando la rappresentanza a nuove tipologie di lavoro e competenze, nonché ai percorsi di carriera sempre più discontinui.
Attraverso le commissioni interdisciplinari recentemente costituite, Federmanager ha anche sviluppato il dialogo con il Governo e le istituzioni del Paese, per contribuire alle proposte di politica industriale e welfare, sviluppando così il proprio ruolo di rappresentanza anche sui tavoli decisionali, valorizzando così il ruolo e l’immagine della categoria anche con le attività di capillare comunicazione.
Federmanager vuole essere sempre più un’organizzazione in grado di aggregare e valorizzare i manager, che deve confrontarsi e adattarsi ad un mondo globale se vuole rimanere attiva per i prossimi 70 anni.
Come manager impegnato professionalmente in attività internazionali è stato per me particolarmente motivante far conoscere in un ambiente globale l'organizzazione che ha suscitato curiosità ed interesse per la specificità, l'intergenerazionalità, per la gamma di servizi che ha costruito negli anni.
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Le 10 competenze più richieste

Il World Economi Forum ha indicato le dieci più importanti competenze per il lavoro nel 2020. Leggendo questa breve sintesi potrai confrontare la tua preparazione per le prospettive di lavoro.
A cura della redazione 
01 luglio 2018

Contratti a confronto

Proseguendo nell’esercizio iniziato con il confronto tra il CCNL Nazionale Dirigenti Industria ed il contratto Fiat, proponiamo ora il confronto del testo di riferimento con il CCNL Nazionale Dirigenti Commercio.
01 gennaio 2017

Nuovo contratto Confapi-Federmanager

In anticipo rispetto alla scadenza, lo scorso 16 novembre 2016 si è raggiunto l’accordo tra le parti per il rinnovo del CCNL dei dirigenti e quadri superiori delle piccole e medie aziende produttrici di beni e servizi. La decorrenza del CCNL va dal 01.01.2017 al 31.12.2019. L’obiettivo delle Parti è stato quello di apportare quegli interventi contrattuali necessari a favorire il rilancio della competitività delle PMI attraverso l’incremento delle professionalità manageriali.

 
01 marzo 2017

Contratto Dirigenti in scadenza nel 2018

Il contratto Confindustria-Federmanager in vigore dal 1° gennaio 2015 scadrà il 31 dicembre 2018. I lettori che hanno ricevuto e attivato l'accesso agli articoli riservati agli associati possono scaricare di seguito il contratto in vigore per aprire un consapevole confronto per il rinnovo del contratto.

A cura della redazione Dirigenti Industria 
01 novembre 2017

Termine presentazione domanda Naspi a seguito di licenziamento individuale

Hot mail con il nostro esperto INPS. Sono un dirigente di 56 anni licenziato a maggio 2016 per giustificato motivo oggettivo con dispensa dal preavviso lavorato e corresponsione della relativa indennità sostitutiva di 12 mesi.
26 settembre 2016

C.C.N.L. DIRIGENTI DI AZIENDE PRODUTTRICI DI BENI E SERVIZI

Accordo 30 dicembre 2014 tra Federmanager e Confindustria

In un contesto di economia globale e di internazionalizzazione, sempre più frequentemente ci viene richiesta una versione inglese del Contratto Collettivo.
01 novembre 2017