Federmanager al MISE per innovare

Il dialogo delle Istituzioni con le parti sociali ha avuto l'obiettivo di rispondere alle specifiche esigenze dell'industria manifatturiera, seconda in Europa solo alla Germania. Di seguito il comunicato Federmanager.

Roma, 22 luglio 2019 – Una delegazione di Federmanager ha partecipato lo scorso 19 luglio all’incontro al Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), presieduto da Daniel De Vito, Capo della Segreteria tecnica del Ministro, per definire una nuova strategia per l’innovazione destinata a supportare le imprese nel loro percorso di innovazione e trasformazione digitale.

Al tavolo con gli esponenti del Ministero si sono confrontati i rappresentanti delle rappresentanze imprenditoriali e manageriali - Federmanager unica delegazione non datoriale – con l’obiettivo di trovare una strada efficace per la prosecuzione del programma di incentivi per la digitalizzazione delle imprese nell’ambito di Impresa 4.0. Si è trattato quindi di un tavolo tecnico per la revisione della strategia per focalizzare l’innovazione industriale con i soggetti qualificati.

Rispetto alla volontà del Ministero di emanare un pacchetto a carattere strutturale a sostegno dell’innovazione, in previsione della prossima legge di Bilancio, pur volendo rilanciare una strategia in continuità con le misure esistenti, che hanno dimostrato di funzionare, la delegazione Federmanager ha condiviso l’impostazione orientata a spostare l’ottica degli interventi da una logica di misure straordinarie temporanee a una logica strutturata, passando da una visione d’intervento sul macchinario all’intero ciclo produttivo (dalla macchina alla fabbrica e alla filiera), concentrandosi sulla diffusione della formazione e delle competenze.
Stefano Cuzzilla - Presidente Federmanager

Stefano Cuzzilla - Presidente Federmanager

Il presidente Federmanager, Stefano Cuzzilla, ha commentato: «Pur essendo un primo incontro interlocutorio, è stato utile per presentare il punto di vista del management sulla strategia per l'innovazione del nostro sistema industriale da mettere a punto nel rinnovato confronto tra Governo e parti sociali, riconoscendo l’impegno profuso dalla nostra Organizzazione per sostenere la trasformazione tecnologica delle imprese in questi anni che ha condotto, tra l’altro, all’adozione del voucher per innovation manager a supporto delle Pmi»,.

Cuzzilla ha spiegato che «nel prossimo incontro programmato per il mese di settembre ci si confronterà sulle proposte concrete di intervento, adeguando e aggiornando gli strumenti previsti, in un quadro chiaro di riferimento che agevoli le imprese nel programmare gli investimenti nel medio-lungo periodo».

«Un ulteriore accento va dedicato al potenziamento del network per il trasferimento tecnologico» ha concluso Cuzzilla «nell’ambito del quale stiamo già collaborando con i principali soggetti in campo (Digital Innovation Hub di Confindustria e Competence Center) per fornire un servizio di supporto e affiancamento manageriale agli imprenditori per avviare processi di digitalizzazione delle Pmi».
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2019-2024

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine aggiornato con l'accordo del 30 luglio 2019 è riassunto di seguito per facilitarne la consultazione.
01 ottobre 2019

Riforma fiscale: quanto gli italiani pagano più dei francesi?

La legge delega per la riforma fiscale, approvata dal Consiglio dei Ministri il 16 marzo 2023, apre un confronto sull'equità e sulla semplificazione tributaria. Un'occasione per un confronto con le politiche tributarie di altri Paesi europei che iniziamo - in questa prima puntata - con la Francia, per rilevare che una famiglia italiana con due figli e un reddito di 100mila euro paga 26mila euro di tasse in più rispetto all'analoga famiglia francese.
01 maggio 2023

Cariche sociali e lavoro dipendente

Il tema della sovrapposizione tra cariche sociali e rapporto di lavoro subordinato è sempre attuale e di estrema rilevanza, ed è stato oggetto negli anni di approfondimenti, tesi giurisprudenziali e dottrinali altalenanti. Di seguito un articolo in materia redatto dall’Avv. Riccardo Arnò, esperto in diritto del lavoro e previdenza, sulla base di una recente pubblicazione – apparsa su una rivista specialistica – a opera di Giulia Colombo, Dottoranda di ricerca in Diritto del lavoro, Università degli Studi di Udine. Il tema sarà approfondito dall'Avv. Arnò nel corso di un webinar che si terrà mercoledì 16 novembre 2022 alle ore 18
01 ottobre 2022

Incontro CIDA con i Candidati del Nord Ovest alle Elezioni Europee

Hanno aderito: Caterina Avanza - Azione, Vittorio Barazzotto - Stati Uniti d'Europa, Andrea Costa - Forza Italia Noi Moderati, Pietro Fiocchi/Federica Picchi - Fratelli d'Italia, Pierfrancesco Maran - Partito Democratico, Gaetano Pedullà - Movimento 5 Stelle, Isabella Tovaglieri - Lega
01 giugno 2024

Contratti a confronto

Proseguendo nell’esercizio iniziato con il confronto tra il CCNL Nazionale Dirigenti Industria ed il contratto Fiat, proponiamo ora il confronto del testo di riferimento con il CCNL Nazionale Dirigenti Commercio.
01 gennaio 2017