Un 2020 carico di sfide per la siderurgia sostenibile

Il direttore generale della World Steel Association (WSA) Edwin Basson evidenzia gli elementi chiave per il nuovo anno dell'industria siderurgica.
A cura della redazione 

Nuovo anno e nuova decade, ma per l’acciaio le sfide con cui confrontarsi restano ancora quelle degli ultimi anni. Lo rimarca il direttore generare della WSA Edwin Basson: «overcapacity, sostenibilità, ristrutturazioni industriali e conflitti commerciali», per citare alcuni fra i principali fattori di rischio.

Secondo Basson «Il 2020 sarà anche a tutti gli effetti un anno in cui la crescita del mercato rallenterà in molte regioni del mondo». 

Il direttore della WSA ha evidenziato come i clienti dell’industria siderurgica e gli stakeholder in generale chiedono oggi più che mai una maggiore trasparenza e responsabilità in tutti gli aspetti del processo industriale, in particolare sulla sicurezza, sull'ambiente e sulle norme del lavoro.

«La tragedia nella miniera brasiliana di Brumadinho evidenzia l'importanza di questi aspetti per l'industria siderurgica. Per rispondere alle pressioni dei propri clienti, l'edilizia, l'industria automobilistica e altri settori vogliono sapere sempre di più come vengono realizzati i prodotti, da dove arrivano e come sono trattate le materie prime – ha spiegato Basson.

È una sensibilità che si sta sviluppando a 360° quella ambientale e che porterà l’associazione mondiale dei produttori di acciaio a concentrare i propri sforzi e attenzioni su questo tema.
Edwin Basson - Direttore Generale World Steel Association

Edwin Basson - Direttore Generale World Steel Association

«Nel nuovo anno amplieremo il focus del nostro lavoro sui rottami di acciaio, un elemento che diventerà sempre più importante in questo decennio con l'aumentare della disponibilità e riteniamo che una percentuale più elevata di acciaio grezzo globale sarà prodotta riciclando i rottami nei forni elettrici. L'Agenzia internazionale dell'energia (AIE) pubblicherà quest'anno la sua roadmap tecnologica per l'industria siderurgica, che definirà una strategia per separare gli aumenti della produzione di acciaio dalle relative emissioni di CO2. In quanto settore ad alta intensità energetica con emissioni di CO2 difficili da ridurre, dovremo spiegare chiaramente perché la decarbonizzazione dell'economia globale sarà un processo ad alta intensità di acciaio. Ciò dipenderà in parte dal fatto che l’acciaio è riciclabile al 100% e all'infinito. Dovremo anche imparare a rendere evidenti gli sforzi che i nostri associati stanno facendo nello sviluppo di tecnologie innovative che vedranno l'acciaio vergine prodotto senza emissioni di carbonio».
Tecnologie rivoluzionarie che però diventeranno pienamente operative e disponibili solo nei prossimi decenni. Per questo i produttori aderenti alla WSA stanno sviluppando un programma per la riduzione delle emissioni in questa fase di passaggio basato su materie prime di maggior qualità, efficienza energetica, che migliorino il rendimento e l’affidabilità del processo, con una conseguente riduzione dell’impatto sul clima.

Articolo tratto dalla pubblicazione SiderWeb.
Clicca qui per la versione integrale dell'articolo "World Steel Association".
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2019-2024

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine aggiornato con l'accordo del 30 luglio 2019 è riassunto di seguito per facilitarne la consultazione.
01 ottobre 2019

Riforma fiscale: quanto gli italiani pagano più dei francesi?

La legge delega per la riforma fiscale, approvata dal Consiglio dei Ministri il 16 marzo 2023, apre un confronto sull'equità e sulla semplificazione tributaria. Un'occasione per un confronto con le politiche tributarie di altri Paesi europei che iniziamo - in questa prima puntata - con la Francia, per rilevare che una famiglia italiana con due figli e un reddito di 100mila euro paga 26mila euro di tasse in più rispetto all'analoga famiglia francese.
01 maggio 2023

Cariche sociali e lavoro dipendente

Il tema della sovrapposizione tra cariche sociali e rapporto di lavoro subordinato è sempre attuale e di estrema rilevanza, ed è stato oggetto negli anni di approfondimenti, tesi giurisprudenziali e dottrinali altalenanti. Di seguito un articolo in materia redatto dall’Avv. Riccardo Arnò, esperto in diritto del lavoro e previdenza, sulla base di una recente pubblicazione – apparsa su una rivista specialistica – a opera di Giulia Colombo, Dottoranda di ricerca in Diritto del lavoro, Università degli Studi di Udine. Il tema sarà approfondito dall'Avv. Arnò nel corso di un webinar che si terrà mercoledì 16 novembre 2022 alle ore 18
01 ottobre 2022

Incontro CIDA con i Candidati del Nord Ovest alle Elezioni Europee

Hanno aderito: Caterina Avanza - Azione, Vittorio Barazzotto - Stati Uniti d'Europa, Andrea Costa - Forza Italia Noi Moderati, Pietro Fiocchi/Federica Picchi - Fratelli d'Italia, Pierfrancesco Maran - Partito Democratico, Gaetano Pedullà - Movimento 5 Stelle, Isabella Tovaglieri - Lega
01 giugno 2024

Contratti a confronto

Proseguendo nell’esercizio iniziato con il confronto tra il CCNL Nazionale Dirigenti Industria ed il contratto Fiat, proponiamo ora il confronto del testo di riferimento con il CCNL Nazionale Dirigenti Commercio.
01 gennaio 2017