Verso l'industria 4.0: Ricomincio da... 4 e #VirtualTour40

La digitalizzazione, l’automazione, le nuove tecnologie stanno cambiando le imprese e il lavoro.

Chiara Tiraboschi

Giornalista e Responsabile Servizio Comunicazione e Marketing ALDAI-Federmanager

Mentre l’industria 5.0 è già oggetto di discussione, l’Industria 4.0 si sta imponendo come una delle sfide più importanti, fondata su un’evoluzione tecnologica caratterizzata dalla progressiva integrazione tra manifattura tradizionale prodotta dagli impianti industriali e processi di automazione digitale e online. 
Per cavalcare l’onda imponente di questa trasformazione, per non subirla ma bensì per aumentare la consapevolezza e la propensione a investire in tecnologie e competenze, dalla partnership tra Federmanager, Federmeccanica, grazie al finanziamento di Fondirigenti, è nato il progetto di In-formazione online “Ricomincio da… 4”, con l’obiettivo di accompagnare gli imprenditori e i dirigenti d’azienda nel percorso di transizione verso Industria 4.0.
Attraverso una piattaforma web messa a disposizione da Fondirigenti, imprese e manager possono fruire di contenuti In-Formativi dedicati a tecnologie, competenze, organizzazione del lavoro e strumenti finanziari.
Da questa iniziativa è nato #VirtualTour40, esperienza che porta i visitatori presso tre realtà aziendali innovative, manager e imprenditori del territorio, per vedere con i propri occhi e discutere, in una tavola rotonda, quali problemi e necessità sono stati risolti grazie all’innovazione tecnologica.
#VirtualTour40 ha l’obiettivo di favorire la condivisione del know-how aziendale e delle idee emerse dal confronto tra i partecipanti. L’iniziativa prevede la realizzazione e la condivisione sui canali ufficiali di “Ricomincio da… 4” dei video dei 3 tour e delle interviste ai protagonisti di Industria 4.0.
La prima tappa di #VirtualTour40 è partita da Genova presso Ansaldo Energia, terzo produttore mondiale nel settore del Power Generation. Mentre la seconda tappa è approdata presso uno degli stabilimenti produttivi di ROLD, leader nel settore della componentistica per elettrodomestici, punto di riferimento a livello internazionale. L’azienda è stata persino annoverata, dal World Economic Forum, tra i 16 siti più avanzati al mondo che implementano le tecnologie industria 4.0.
Dal 2012 l’azienda ha intrapreso un processo di trasformazione digitale per l’applicazione della metodologia Lean Manufacturing, come spiega Roberto Colombo, responsabile della produzione. Questo processo ha coinvolto dapprima i componenti del board, del management, per poi proseguire con attività di formazione rivolta agli operatori dei reparti produttivi. Si è quindi passati alla digitalizzazione delle macchine e allo sviluppo di SmartFab, una piattaforma che raccoglie in tempo reale tutti i dati sul funzionamento di ogni asset produttivo e, attraverso delle interfacce semplici ed intuitive, rende possibile l’attività di Total Productive Maintenance (TPM), volta a massimizzare la capacità produttiva mantenendo il corretto equilibrio fra costi di manutenzione ed efficienza degli impianti.

Sugli spunti emersi dal tour aziendale è seguito il dibattito tra i presenti, favorito dalla tavola rotonda moderata da Francesco Seghezzi – Direttore Fondazione ADAPT, Editor del progetto “Ricomincio da… 4” a cui hanno partecipato:
  • Luca Cremona, Business Development Manager Industrial Solutions Rold, 
  • Stefano Franchi – Direttore Generale Federmeccanica, 
  • Pierpaolo Pontrandolfo – Docente in Ingegneria Economico Gestionale Poliba, Coordinatore Scientifico del progetto “Ricomincio da… 4“, 
  • Roberto Zuffada – Senior Vice President Siemens, 
  • Vincenzo Trabace – Amministratore Unico di LANXESS in Italia, Delegato di ALDAI-Federmanager e membro della Commissione Industria 4.0 Federmanager.
E proprio al collega Vincenzo Trabace nostro socio e rappresentante di ALDAI-Federmanager al VirtualTour di ROLD abbiamo chiesto un’opinione manageriale sull’esperienza appena vissuta. Ecco le sue parole: “Quando si pensa all’innovazione all’interno di un’impresa o di un’organizzazione – afferma Trabace – viene naturale pensare di inserire un nuovo tassello, un quid innovativo nella già ben consolidata e spesso lunga esperienza. Non è sufficiente realizzare un upgrade o inserire una nuova piattaforma, App nella propria impresa e successivamente proporli al mercato. Le famiglie di tecnologie abilitanti che caratterizzano il 4.0 richiedono maggiore coraggio all’impresa per poter utilizzare tutte le straordinarie opportunità a disposizione”. 
Vincenzo Trabace, Amministratore Unico di LANXESS in Italia, Delegato di ALDAI-Federmanager e membro della Commissione Industria 4.0 Federmanager.

Vincenzo Trabace, Amministratore Unico di LANXESS in Italia, Delegato di ALDAI-Federmanager e membro della Commissione Industria 4.0 Federmanager.

Secondo Trabace quindi, ROLD ha dimostrato grande coraggio, perché è riuscita a innovare all’interno del proprio management, a tutti i livelli organizzativi e gestionali, anche culturalmente mettendo in evidenza l’intelligenza umana, la strategia condivisa e il lavoro strutturalmente evoluto come fattori necessari per muoversi agevolmente all’interno del nuovo paradigma.
Un’opportunità questa di “Ricomincio da… 4“ che si è resa sempre più indispensabile, in considerazione del fatto che, come afferma il Presidente Federmanager Stefano Cuzzilla, sia necessario favorire il percorso verso una connotazione più manageriale del tessuto produttivo. “In particolare, sottolinea ancora il Presidente federale –, penso a quel 60% di PMI, più volte citato dall’ex ministro Calenda, protese verso l’innovazione ma che necessitano di essere sostenute con l’inserimento di competenze qualificate”.
Sulla stessa linea il pensiero del Presidente di ALDAI-Federmanager Bruno Villani, il quale ribadisce che per gestire la rivoluzione del digitale, c’è bisogno di una vera grande cabina di regia che sappia mettere insieme tutti gli attori e al cui tavolo siano presenti anche i manager.
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2018

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine riassunto di seguito per evidenziare gli aspetti essenziali, facilitare la consultazione e valutare aree di miglioramento da proporre alla Commissione Sindacale.
01 ottobre 2018

Ma quale Europa ?

Il dibattito si sviluppa sull’Europa dei desideri, ma non sulle divergenze rispetto all’auspicato processo d’integrazione. Nessuno analizza quanto è aumentata la differenza fra l’Italia e gli altri Paesi. Allora proviamo a confrontare il potere d’acquisto di una famiglia di un giovane manager italiano rispetto ad un manager di altri paesi europei.
01 maggio 2019

Contratti a confronto

Proseguendo nell’esercizio iniziato con il confronto tra il CCNL Nazionale Dirigenti Industria ed il contratto Fiat, proponiamo ora il confronto del testo di riferimento con il CCNL Nazionale Dirigenti Commercio.
01 gennaio 2017

Verso il rinnovo contrattuale

Come si prefigura la strategia negoziale
01 marzo 2019

Due cacciatori di teste alla sbarra

Desideriamo offrire agli associati Federmanager l’opportunità di incontrare due esperti di selezione manageriale e rispondere alle domande che possano dare una svolta alla carriera.
01 maggio 2019

Polizza assicurativa in favore del dirigente

Riportiamo una nota a sentenza di Alberto Sbarra in merito ad una pronuncia del Tribunale di Milano sulla polizza assicurativa in favore dei dirigenti. La sentenza, per chi avesse interesse a consultarla, è reperibile presso il Servizio Sindacale ALDAI oppure nella rivista Dirigenti Industria digitale.
01 marzo 2017