Firmato il Decreto MISE Innovation Manager

In occasione dell'Assemblea Federmanager 10 maggio 2019 il Ministro per i rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta nel Governo, Riccardo Fraccaro, ha confermato la firma del Decreto direttoriale per l'aggiornamento dell'Albo degli esperti in innovazione i cui servizi saranno finanziabili con il Voucher Innovation Manager.

A cura della redazione


Clicca "Voucher Innovation Manager" per leggere le ultime informazioni.


Imprese beneficiarie del Voucher Innovation Manager

Per le Piccole Imprese si prevede un voucher annuale di 40.000 euro per il 2019 e 2020 rimborsabile a fondo perduto sino al 50% dei costi sostenuti per acquisire prestazioni consulenziali di natura specialistica che siano funzionali alla messa in atto dei processi di trasformazione tecnologica e digitale che utilizzano le tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0. Sono compresi anche i progetti di ammodernamento degli asset gestionali e organizzativi dell’impresa, e anche gli interventi per l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.

Il Voucher sarà ridotto a 25.000 mila euro per le Medie Imprese con aliquota del rimborso del 30%. 

L'incentivo sale a 80.000 euro con l’aliquota del rimborso al 50% per le aziende che si costituiscono Reti d’impresa con un aggravio delle procedure burocratiche autorizzative della spesa da sostenere.

Il decreto prevede la creazione di un albo degli Innovation Manager e un meccanismo di domanda per l’utilizzo del voucher da parte delle aziende in forma di progetto, con approvazione dal MISE.

Le competenze tecnologiche attese dai manager riguardano tutte le aree Industria 4.0: Meccatronica, Big data e analytic, Cloud computing, Prototipazione rapida, Advanced Reality e Virtual Reality, Robotica, Interfaccia uomo macchina UI/UX, IOT, 3-D printing e additive manufacturing, Cybersecurity

Le competenze di innovazione dei processi comprendono indicativamente: la digitalizzazione dei processi di comunicazione, gestione, produzione, e supply chain, l’integrazione e sviluppo di progetti di digitalizzazione, l’open innovation, l’organizzazione e change management, lo sviluppo di nuove strategie aziendali.

Le competenze manageriali nei mercati finanziari comprenderanno: l’accesso ai finanziamenti di capitale di rischio tradizionali, indipendenti e alternativi.

Ciascun incarico dell’Innovation Manager non potrà essere inferiore a 9 mesi. Cosi come ciascuna azienda beneficiaria non potrà ricorrere più di una volta al beneficio del voucher.

Un elenco di Innovation Manager

Con la firma il 10 maggio 2019 del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico si istituisce un “Elenco” dei Manager abilitati a fornire i sevizi finanziabili con Voucher, secondo le modalità disciplinate dal previsto supporto consulenziale alle PMI. In particolare, l’azienda potrà sottoscrivere il contratto di consulenza con società o manager in possesso di adeguati requisiti di qualificazione e iscritti in tale apposito “Elenco”.

I requisiti dei Manager

I requisiti per presentare la domanda di inserimento nell’albo nazionale Innovation Manager saranno (presumibilmente) analoghi alle edizioni precedenti:
  • Laurea magistrale nei settori previsti; 
  • Almeno 7 anni d’esperienza nella realizzazione di progetti d’innovazione tecnologica, di processo e finanziaria indicati;
  • Essere accreditato o certificato negli elenchi dei manager dell’innovazione presso le Associazioni di rappresentanza dei Manager, presso le Regioni, o Unioncamere o Associazioni datoriali.
Potranno partecipare anche le persone giuridiche, cioè società di capitali specializzate nella fornitura di servizi d’innovazione, le quali per iscriversi all’elenco degli operatori abilitati dovranno essere costituite da almeno 24 mesi e aver svolto progetti operativi e di formazione nelle aree di competenza indicate.

Come iscriversi all’elenco degli innovation manager

Il MISE prevede un apposito sistema informatico di gestione delle domande dei manager (persone fisiche) e delle società (persone giuridiche).

I manager interessati a presentare domanda per essere inseriti nell’albo nazionale Innovation Manager abilitati al contributo del voucher MISE a favore delle PMI dovranno presentare domanda nelle modalità che saranno comunicate a breve.

Alla domanda sarà, come in passato, necessario allegare la documentazione comprovante le competenze richieste, come ad esempio la certificazione RINA, Innovation Manager, ma anche Temporary Manager, o altre se sufficienti a garantire le competenze.

In assenza di certificazione, nelle precedenti edizioni dei Voucher MISE, per esempio per l’internazionalizzazione, è stata necessaria l’asseverazione dell’associazione Federmanager.

Nei prossimi giorni saranno disponibili sul sito del MISE e su Dirigenti Industria le info operative per l'iscrizione dei Manager nell'Elenco.

Nel momento in cui saranno note le procedure per l’iscrizione all’elenco spremo se sarà sufficiente, come in passato, l’asseverazione dell’associazione Federmanager.
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2019-2023

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine aggiornato con l'accordo del 30 luglio 2019 è riassunto di seguito per facilitarne la consultazione.
01 ottobre 2019

Videoconferenza ZOOM

Le restrizioni agli incontri per evitare il contagio coronavirus impongono soluzioni alternative per evitare la paralisi delle attività. È l'occasione per scoprire le soluzioni Smart Working: per lavorare in team, realizzare riunioni, partecipare ai seminari, sempre a distanza. Sono numerose e gratuite le soluzioni per videoconferenza, dalle più diffuse come Skype alle più professionali come ZOOM che ALDAI-Federmanager utilizza da due anni per favorire la partecipazione gratuita agli incontri milanesi senza muovere un passo.
A cura della redazione 
01 aprile 2020

Contratto Dirigenti Industria 2018

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine riassunto di seguito per evidenziare gli aspetti essenziali, facilitare la consultazione e valutare aree di miglioramento da proporre alla Commissione Sindacale.
01 ottobre 2018

Tavola Rotonda sulla Meritocrazia

Le competenze e la meritocrazia sono determinanti per la ripresa del Paese. È il risultato delle indagini e dei commenti della Tavola Rotonda. La registrazione dell'evento è accessibile cliccando il video.
01 luglio 2020

Gli strumenti del Jazz

Jazz is life. Ciclo Jazz 2019
01 febbraio 2019

World Class Manufacturing e Industria 4.0 alla base della ripresa del Gruppo FCA

Il termine (WCM) o produzione di classe mondiale, che qualifica alcuni tra i più importanti costruttori di beni e servizi mondiali, fu coniato dallo studioso americano Richard Schonberger negli anni Ottanta, per definire l’insieme di metodologie di ottimizzazione della produzione adottate dalle migliori industrie giapponesi.
01 ottobre 2017