Quando la leadership è donna

Anche quest’anno con Merito e Talento 7 un network di altissimo livello

Paola Poli

Coordinatrice del Gruppo Minerva di ALDAI-Federmanager
È arrivato alla sua 7ª edizione il Premio Merito e Talento, l’iniziativa di ALDAI-Federmanager e Federmanager Minerva volto a promuovere e valorizzare donne dirigenti che rappresentano modelli positivi di management. Anche quest’anno l’evento si è svolto nella splendida cornice di Palazzo Marino in Piazza della Scala a Milano, dove 18 donne hanno ricevuto in premio un master online, con attestato, di 24Ore Business School, un magnifico set di Lancôme ed un cadeau offerto da Diamitaly.
Un evento che ha richiamato un gran numero di associati presenti, ai quali desideriamo rivolgere i nostri ringraziamenti per aver contributo anche quest’anno al successo dell’iniziativa: è proprio grazie alle loro segnalazioni, sempre più di qualità, che anche questa volta per la giuria non è stato semplice selezionare i profili vincitori. 
Un sentito ringraziamento non può non essere rivolto anche alla giuria, quest’anno composta da 14 persone con ruoli di rilievo sia interne sia esterne all'associazione, una menzione particolare tra tutti all’onorevole Alessia Mosca che ci ha seguito sin dalla nascita dell’iniziativa, assieme a Laura La Posta caporedattore de Il Sole 24Ore e all’onorevole Lara Comi, tutte unite assieme ad altre donne in posizioni di grande rilievo nell’industria italiana per un unico obiettivo: valorizzare il merito.
Ogni giurato è chiamato a indicare sulla lista delle segnalate le sue 18 preferenze. Tutte le partecipanti all’iniziativa, premiate e non, sono poi informate dell’esito della votazione e invitate a partecipare all’evento. 
È sempre una grande emozione raccogliere le prime reazioni a caldo delle premiate ed ogni anno è stimolante vedere quanta gioia questo evento è in grado di generare, sia in termini di soddisfazione personale per il proprio lavoro sia per il successo del team che l’ha reso tale.
Come ogni anno dopo i saluti istituzionali del Presidente ALDAI-Federmanager Bruno Villani, che ha anche consegnato personalmente i premi alle nostre 18 vincitrici, ho colto l’occasione per una overview sull’andamento del management femminile nelle aziende private: le donne dirigenti sono il 17%, le donne quadro il 29%, le donne nei CDA il 33%. 
Nel privato, le donne dirigenti sono cresciute del 32% negli ultimi 8 anni, il management femminile è inoltre giovane: il 31% ha meno di 35 anni. 
Ed è proprio la crescita del management femminile che sta avvenendo in tutti i campi a portare con sé anche un nuovo stile di leadership, più partecipativa, attenta ai risultati, volta a valorizzare le persone e a pensare al bene comune; digitale e tecnologie ci offrono nuove forme di flessibilità e conciliazione, modelli di condivisione che ci aiutano a fare rete. Il contesto in cui ci muoviamo dimostra che c’è ancora molto da fare: il 25% delle donne lascia il lavoro al primo figlio, il pay gap è tra il 20 e il 34%, dagli ultimi dati Istat oltre il 40% delle donne subisce molestie sessuali sul lavoro. Il messaggio che portiamo avanti con iniziative come queste è sempre il medesimo: facciamo rete tra di noi e anche con le altre associazioni per promuovere lavoro e rappresentanza, per questo abbiamo aderito alla nascita di “Inclusione Donna” che ha aggregato 45 associazioni per un totale di circa 50.000 donne.
In questa edizione in particolare abbiamo avuto due magnifiche testimonianze: Roelfien Kuijpers, Head of Responsible Investments and Strategic Relationship DWS che è intervenuta sul tema della sostenibilità, e Maria Cristina Origlia, Vicepresidente de Il Forum della Meritocrazia per una riflessione su come i nostri dirigenti vedono merito, startup, cda, anche grazie ad una survey realizzata in collaborazione con il Forum stesso, dal quale è emerso che tra i manager lombardi l’80,5% è disponibile a dedicare il suo tempo al lancio di una startup e, in misura ancora maggiore, l’86,8% lo è a investire propri capitali.
È emerso inoltre come sempre di più le imprese siano chiamate ad essere in linea con le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile: economico (capacità di generare reddito e lavoro a lungo termine), sociale (capacità di garantire condizioni di benessere umano) e ambientale (capacità di mantenere nel tempo risorse naturali e sufficienti). Su queste tre dimensioni che si intersecano tra di loro le donne possono avere un grande ruolo nel promuovere gli obiettivi ONU per lo sviluppo sostenibile (tra i quali non dimentichiamolo c’è anche l’uguaglianza di genere).
Come rappresentante di oltre 1.300 donne dirigenti, ALDAI-Federmanager può avere un ruolo costruttivo sia nell’evidenziare esigenze sia nel promuovere esperienze positive. 
Il Programma Donne Dirigenti ALDAI Minerva è aperto a chi vuole dare un contributo concreto e si muove su due obiettivi principali:
  1. creare sinergie con enti e organizzazioni locali per offrire alle nostre associate più opportunità di networking, aggiornamento e formazione; 
  2. far emergere modelli positivi: donne dirigenti di talento portatrici di valori ed esperienze che possano contribuire al miglioramento.
A marzo si sono riunite a Milano le rappresentanti Minerva di tutto il territorio nazionale, un segnale importante per dare valore nell’evidenziare esigenze e trend che si diffondono nella popolazione della dirigenza, nel promuovere best practice e nel portare avanti temi chiave.

Premiate 2019

CATEGORIA “INNOVAZIONE”
  • Sabrina Baggioni (Vodafone Italia, 5G Program Director)
  • Daniela Poggio (Sanofi Italia, Head of Communication)
  • Ilaria Tiezzi (Brandon Group, CEO)
CATEGORIA “GESTIONE ECONOMICA”
  • Rossella De Bartolomeo (SEA Società Esercizi Aeroportuali S.p.A., Direttore Amministrazione, Fiscale, Credit Management)
  • Stefania Filippone (Accenture, Managing Director)
  • Mireia Lopez Montoya (Bulgari S.p.A., Managing Director Leather Goods and Accessories Business Unit)
CATEGORIA “GESTIONE COLLABORATORI”
  • Barbara Chizzolini (Saipem, Management System & Quantity Manager)
  • Paola Fancoli (Tecnimont S.p.A., Contract Manager)
  • Francesca Liggieri (Cisco, Regional Solutions Sales Manager-Service Provider Sales)
CATEGORIA “LANCIO NUOVI BUSINESS”
  • Antonella Moroni (Engineering Ingegneria Informatica Spa, Client Manager)
  • Manuela Pizzagalli (Fondazione Politecnico di Milano, Responsabile Area Progetti di Innovazione)
  • Sara Rizzato (Amgen Italia, National Sales Directior Business Unit - Biosimilars)
CATEGORIA “POTENZIALI”
  • Lara Cortinovis (ABB, Global Product Group Manager)
  • Doriana Giammusso (Samsung Electronics Italia, MQA Field Test Engineer)
  • Giulia Rossi (Amazon Web Services, Senior Business Development Manager Digital Innovation South Europe)
CATEGORIA “DIVERSITY / BEST PRACTICE”
  • Andreina Grisolia (Sanofi, Country HR Business Partner Country Diversity & Inclusion Lead)
  • Raffaella Maderna (Lundbeck Italia Spa, HR Director)
  • Antonella Scaglia (IMQ Group, Amministratore Delegato) 
PREMIO SPECIALE “DIGITAL INNOVATION”
  • Stefania Filippone (Accenture, Managing Director)

Notizie della settimana

Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2018

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine riassunto di seguito per evidenziare gli aspetti essenziali, facilitare la consultazione e valutare aree di miglioramento da proporre alla Commissione Sindacale.
01 ottobre 2018

Firmato il contratto Dirigenti con Confindustria

Roma, 30 luglio 2019 – Federmanager e Confindustria hanno firmato l’accordo che rinnova il CCNL dei dirigenti di aziende produttrici di beni e servizi. Il nuovo contratto decorre dal 1° gennaio 2019 e ha una durata di 5 anni, con scadenza 31 dicembre 2023.
01 agosto 2019

Contratti a confronto

Proseguendo nell’esercizio iniziato con il confronto tra il CCNL Nazionale Dirigenti Industria ed il contratto Fiat, proponiamo ora il confronto del testo di riferimento con il CCNL Nazionale Dirigenti Commercio.
01 gennaio 2017

Molto importanti le competenze manageriali per le prospettive di sviluppo delle imprese

Lo ritiene il 53% degli imprenditori intervistati dall’Osservatorio 4.Manager in occasione dell’evento Connext dello scorso febbraio. L'Osservatorio costituisce un riferimento di valore per Imprenditori e Manager; una fonte di informazioni utile per lo sviluppo delle imprese.
01 giugno 2019

CCNL Dirigenti Industria 2019-2023

Testo dell'accordo riservato ai lettori Dirigenti Industria registrati.
01 agosto 2019

I temi del rinnovo contrattuale

Sintesi riservata ai lettori registrati Dirigenti Industria della comunicazione del Direttore Generale Federmanager per illustrare i contenuti dell’accordo di rinnovo.
01 agosto 2019