I manager in cabina di regia per affrontare il cambiamento

Incontro di gennaio in ALDAI con l’on. Vinicio Peluffo (Commissione Attività Produttive della Camera) sui principali temi dell’Industria 4.0 e le prospettive industriali del Paese.

“i dirigenti hanno pagato il prezzo più alto della crisi. Ora che finalmente in Italia abbiamo un primo segnale di crescita dobbiamo affrontare insieme la trasformazione ed è importante che anche i manager entrino nella cabina di regia del programma governativo Industria 4.0”.
Vinicio Peluffo

Vinicio Peluffo

Così l’on. Vinicio Peluffo(PD), membro della Commissione permanente Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera, ha sintetizzato la discussione al termine di un incontro con i soci ALDAI tenutosi a Milano lo
scorso 13 gennaio.
L’incontro è stato organizzato in linea con il Piano di Sviluppo Associativo triennale di ALDAI-Federmanager, che prevede un consolidamento nel dialogo con le Istituzioni e un ruolo centrale
nell’asset industriale.
Analizzando i principali pilastri della legge di bilancio che introduce le prime misure previste per la crescita industriale del Paese, l’on. Peluffo ha indicato che “attraverso questi pilastri proponiamo
una via italiana per dare una connotazione culturale dei nostri prodotti, differenziandoci qualitativamente rispetto alla concorrenza”. Infine, con uno sguardo sul dibattito politico, l’on. Peluffo ha auspicato “un approccio che superi la contrapposizione campanilistica per compiere i passi necessari e avere uno sguardo di sistema per il bene del Paese”.
Molti i temi portati all’attenzione dell’on.Peluffo dai vertici e dagli associati di ALDAI-Federmanager.
Romano Ambrogi

Romano Ambrogi

Il Presidente Romano Ambrogi ha sottolineato l’ampio consenso riscosso tra le forze politiche e la società civile dal Piano Industria 4.0, ma anche “la necessità di dare attuazione concreta e positiva alle prime misure del
piano già inserite nella legge di bilancio”. Ha inoltre illustrato il contributo dei componenti milanesi alla Commissione Industria Nazionale, istituita da Federmanager per interagire con la politica e
fornire soluzioni utili, concrete e percorribili sui temi che sono nell’agenda del Governo e del Parlamento.
Franco Del Vecchio

Franco Del Vecchio

Il ruolo delle PMI, l’impatto delle nuove tecnologie sul lavoro e le potenzialità della meccatronica (integrazione sinergica dell’ingegneria meccanica con l’elettronica) come settore strategico per il futuro industriale del Paese sono state al centro del contributo di Franco Del Vecchio, Consigliere ALDAI-Federmanager che ha sottolineato “la forte vocazione industriale e meccatronica lombarda, nella quale opera oltre un quarto degli addetti dell’intero manifatturiero nazionale, rappresenta un patrimonio di competenze e Capitale Umano da valorizzare a beneficio del Paese”.
Bruno Villani

Bruno Villani

Il Vice Presidente Bruno Villani ha sottolineato il ruolo fondamentale della formazione per i manager “per assicurare il successo duraturo alle imprese mediante l'apporto professionale di competenze necessarie
per affiancare lo sviluppo dell'idea imprenditoriale”. “L’Industria 4.0 sposta sempre più le attività delle aziende verso processi altamente automatizzati e interconnessi: all’interno di questo sistema
– ha sottolineato Villani – tra le diverse mansioni, il manager dovrà svolgere il ruolo di gestore dell’innovazione e dei processi, non più solo di risorse e persone”.
Reagendo alle sollecitazioni proposte e rispondendo alle diverse domande dei presenti, l’on. Peluffo ha ribadito l’impegno del Governo: “Il ministro Calenda ha assunto una impostazione di lungo
respiro che prevede e necessita di interventi” per tradurre i piani, come sta avvenendo ad esempio sul piano energetico, affinché si passi all’operatività.
Ha concordato sulla necessità di “nuovi strumenti di welfare, perché oggi non riesce a reggere” e, per quanto riguarda la ricerca, l’importanza di “sostenere la collaborazione tra pubblico e privato.

Notizie della settimana

Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2019-2024

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine aggiornato con l'accordo del 30 luglio 2019 è riassunto di seguito per facilitarne la consultazione.
01 ottobre 2019

Cariche sociali e lavoro dipendente

Il tema della sovrapposizione tra cariche sociali e rapporto di lavoro subordinato è sempre attuale e di estrema rilevanza, ed è stato oggetto negli anni di approfondimenti, tesi giurisprudenziali e dottrinali altalenanti. Di seguito un articolo in materia redatto dall’Avv. Riccardo Arnò, esperto in diritto del lavoro e previdenza, sulla base di una recente pubblicazione – apparsa su una rivista specialistica – a opera di Giulia Colombo, Dottoranda di ricerca in Diritto del lavoro, Università degli Studi di Udine. Il tema sarà approfondito dall'Avv. Arnò nel corso di un webinar che si terrà mercoledì 16 novembre 2022 alle ore 18
01 ottobre 2022

Riforma fiscale: quanto gli italiani pagano più dei francesi?

La legge delega per la riforma fiscale, approvata dal Consiglio dei Ministri il 16 marzo 2023, apre un confronto sull'equità e sulla semplificazione tributaria. Un'occasione per un confronto con le politiche tributarie di altri Paesi europei che iniziamo - in questa prima puntata - con la Francia, per rilevare che una famiglia italiana con due figli e un reddito di 100mila euro paga 26mila euro di tasse in più rispetto all'analoga famiglia francese.
01 maggio 2023

Contratti a confronto

Proseguendo nell’esercizio iniziato con il confronto tra il CCNL Nazionale Dirigenti Industria ed il contratto Fiat, proponiamo ora il confronto del testo di riferimento con il CCNL Nazionale Dirigenti Commercio.
01 gennaio 2017

Incontro CIDA con i Candidati del Nord Ovest alle Elezioni Europee

Hanno aderito: Caterina Avanza - Azione, Vittorio Barazzotto - Stati Uniti d'Europa, Andrea Costa - Forza Italia Noi Moderati, Pietro Fiocchi/Federica Picchi - Fratelli d'Italia, Pierfrancesco Maran - Partito Democratico, Gaetano Pedullà - Movimento 5 Stelle, Isabella Tovaglieri - Lega
01 giugno 2024