E quindi uscimmo a riveder le stelle ...

Si è tenuta l'11 dicembre 2021 al Conservatorio Giuseppe Verdi la cerimonia di conferimento delle 'Stelle al Merito del Lavoro' assegnate dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per gli anni 2020 e 2021, a 77 lavoratori della città Metropolitana di Milano

Mario Giambone

Console Maestri del Lavoro della Provincia di Milano
Nessuna allusione “irriverente“ nel riferirsi al divin Poeta, per fornire la notizia della cessazione del blocco degli eventi in presenza a causa della pandemia Covid-19. È stato infatti possibile svolgere il previsto programma di assegnazione delle Stelle al Merito da parte del Ministero del Lavoro e dei Consolati provinciali della Federazione  Maestri del Lavoro, che solitamente venivano svolte in coincidenza della festività del 1° maggio, Festa del Lavoro, ma, in coerenza con quanto recentemente disposto, le cerimonie di assegnazione si sono tenute nelle singole sedi provinciali di competenza delle rispettive Prefetture. Quindi, la Cerimonia - che ha avuto luogo alla fine dello scorso anno nella bella e ampia sala Verdi del Conservatorio di Milano - ha riguardato esclusivamente i conferimenti ai “milanesi”,  comprendendo i premiati degli anni 2020 e 2021, recuperando quindi l’anno in cui non è stato possibile attuarli.

Complessivamente i candidati, presenti all’evento, sono risultati circa 80 tra colleghe e colleghi, con un numero limitato di accompagnatori.

La solennità dell’occasione, introdotta dall’Inno nazionale e da una gradita e piacevole esecuzione musicale eseguita da tre allievi dell’Accademia, ha riscosso una sensibile e calda partecipazione da parte di tutti gli astanti.

Il tavolo dei relatori, con al centro il Prefetto Renato Saccone, ha richiamato i “valori fondanti” che la decorazione “Stella al Merito del Lavoro” rappresenta.  Al riguardo è opportuno e utile ricordare come tale riconoscimento debba avere la giusta considerazione di quali valori sia portatore. La sua istituzione risale al regio decreto 30 dicembre 1923, n.3167, poi ripresa dalla Legge n° 143 del 5 febbraio 1992. La Medaglia viene concessa ai lavoratori e alle lavoratrici dipendenti da imprese pubbliche e private che si siano distinti per essere portatori di valori sociali e laboriosità, e nella preparazione delle nuove generazioni all’attività professionale. 
Tali principi sono stati ricordati e sostenuti anche in occasione della recente cerimonia svoltasi al Quirinale nel Salone dei Corazzieri, alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella, dal Ministro del Lavoro Orlando e dal Presidente della Federazione Maestri del Lavoro Elio Giovati. A questo evento hanno preso parte quaranta Maestri in rappresentanza dei venti territori regionali. 

Significativo riportare, in modo essenziale, i saluti espressi dal Capo dello Stato: “Siete i benvenuti. La Repubblica vi è riconoscente”; dal Ministro Orlando : “A tutti voi va il nostro grazie con la certezza che continuerete a contribuire alla crescita sociale e civile del nostro Paese”; dal Presidente Giovati: “Permettetemi esprimere il mio compiacimento per vedere riconosciuti i valori espressi dalla Famiglia Magistrale che ho l’onore di presiedere”

Si confida che queste brevi note possano trasmettere l'importanza dell'onorificenza e di un evento a cui ALDAI, in quanto parte di Federmanager e della CIDA, da sempre dedica grande attenzione e impegno.
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2019-2023

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine aggiornato con l'accordo del 30 luglio 2019 è riassunto di seguito per facilitarne la consultazione.
01 ottobre 2019

Il danno alla salute del dirigente per eccessivi carichi di lavoro

La possibilità per il dirigente di modulare la prestazione lavorativa anche in relazione ai carichi di lavoro e alla fruizione di ferie e riposi non esclude la responsabilità del datore di lavoro per i danni alla salute conseguenti all’attività lavorativa
01 maggio 2022

Italia a rischio povertà energetica

Articolo scritto a gennaio e diventato d'attualità con il conflitto in Ucraina, per il quale esprimo solidarietà nei confronti delle vittime e di sostegno nei principi di libertà e fratellanza fra tutti i popoli. L’importazione di petrolio, gas e di elettricità espone il Paese alla crescita dei prezzi e al rischio sostenibilità, in particolare per le imprese industriali. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dovrebbe investire in energie rinnovabili nazionali - fotovoltaico, eolico, dal mare e dal nucleare sicuro di nuova generazione - per ridurre quanto possibile la dipendenza dall’estero; senza se e senza ma.
01 marzo 2022

Basterà un GOL?

Nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è previsto il finanziamento di un programma di Politiche Attive per la Garanzia Occupabilità Lavoratori (GOL). In un contesto aggravato dalle conseguenze della guerra in Ucraina, scarsità e aumento dei prezzi delle materie prime saremo in grado di far fronte al susseguirsi delle crisi?
01 maggio 2022

Conviene riscattare gli anni di Università per anticipare la pensione?

Il 24 febbraio si è tenuto un webinar con partecipazione record di centinaia di manager, sul tema "Riscatto di laurea in forma ordinaria o agevolata?"
01 aprile 2022