Il monitoraggio dei bandi regionali lombardi

4.Manager ha costituito un proprio Osservatorio con l’obiettivo di individuare e analizzare i trend economici, di mercato, tecnologici, normativi e socio-culturali che condizionano l’evolvere delle competenze manageriali nel nostro Paese

a cura dell'Osservatorio 4.Manager

L’Osservatorio ha inoltre l’obiettivo di monitorare e individuare le buone pratiche nel campo del welfare aziendale e dei rapporti tra imprese e manager. Dal punto di vista operativo, l’Osservatorio raccoglie, aggrega ed elabora dati e ispira e fornisce suggerimenti di policy orientate al cambiamento della cultura industriale. Tutto ciò si traduce anche in una mappatura continuativa sia della domanda e dell’offerta di competenze manageriali, sia dei gap e dei fattori di attrito all’incontro tra domanda e offerta. 

L’Osservatorio inoltre coordina un network di organismi istituzionali, università e centri-studi al fine di condividere informazioni, confrontarsi sui temi delle Politiche Attive e costruire possibili sinergie e progetti comuni; attiva focus su aree tematiche di particolare rilievo per lo sviluppo delle PMI e del capitale manageriale; attiva iniziative di open innovation nell’ambito delle policy per incentivare la diffusione delle competenze manageriali nelle imprese italiane; monitora infine le best practice e le iniziative pubbliche per la crescita e la diffusione delle competenze manageriali. Queste ultime attività di ricognizione sono realizzate mediante il monitoraggio periodico degli incentivi a livello europeo, nazionale e regionale che direttamente o indirettamente coinvolgono le competenze manageriali. L’analisi effettuata prende in considerazione i bandi pubblicati dalle Regioni, a valersi sui Fondi Strutturali e di Investimento Europei (Fondi SIE) per la programmazione 2014-2020.
Di questi fondi, i principali per la cultura d’impresa e le competenze manageriali risultano il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e Fondo Sociale Europeo (FSE). A ciò, si aggiungono gli interventi nazionali promossi attraverso Legge di Bilancio, Decreti Legge, PNRR, ecc. e consultati attraverso Gazzetta Ufficiale e siti istituzionali (es. MISE, Invitalia, CCIAA, ecc.).

L’ultimo monitoraggio, aggiornato all’11 novembre 2021 e relativo alle misure e agli incentivi nazionali e regionali rivolti direttamente o indirettamente alle competenze manageriali, ha evidenziato la presenza di 14 bandi attivi sul territorio, così distribuiti:

  • Friuli-Venezia Giulia, n° bandi: 1 – “Contributi per lo sviluppo delle capacità manageriali delle PMI”
  • Lombardia, n° bandi: 2 – “Formazione Continua - Voucher Aziendali” e “Formare per assumere”
  • Piemonte, n° bandi: 2 – “Avviso alle imprese - Voucher di partecipazione ai corsi inseriti nel catalogo regionale dell’offerta formativa” e “Avviso ai lavoratori - Voucher di partecipazione ai corsi inseriti nel catalogo regionale dell’offerta formativa”
  • Puglia, n° bandi: 1 – “Aiuti ai programmi di internazionalizzazione delle PMI”
  • Provincia Autonoma di Trento, n° bandi: 1 – “Interventi a sostegno dell’assunzione di manager aziendali specializzati in ambito innovazione, digitalizzazione e promozione della competitività mediante l’internazionalizzazione”
  • CCIAA Frosinone-Latina, n° bandi: 1 – “Voucher Digitali I 4.0”
  • CCIAA Chieti-Pescara, n° bandi: 1 – “Incentivi per l'internazionalizzazione”
  • Bandi Nazionali, n° bandi: 5 – “Bonus sui corsi 4.0: tecnologie previste dal Piano nazionale Industria 4.0”; “Voucher per l’acquisizione di prestazioni consulenziali di natura specialistica”; “Credito d’imposta Ricerca, Sviluppo, Innovazione e Design”; “Voucher TEM digitali; “Fondo Simest - Finanziamenti Agevolati a valere sulle risorse del PNRR”.

Focus sui bandi attivi della Regione Lombardia

La Regione Lombardia presenta, allo stato attuale, due bandi aperti rivolti indirettamente alle figure manageriali. Il tema trattato è quello dell’occupazione e della formazione professionale. Si fa riferimento, nello specifico a:

  1. Formazione Continua - Voucher Aziendali”
    Bando rivolto alle imprese aventi sede operativa/unità produttiva localizzata sul territorio della Regione Lombardia, finalizzato all’accrescimento delle competenze della forza lavoro occupata nel territorio regionale, mediante la concessione di voucher aziendali per la fruizione di corsi di formazione continua selezionabili dal Catalogo Regionale di Formazione Continua 2020-2021. Il voucher ha un valore massimo di € 2.000,00 e ciascun lavoratore può fruire di uno o più percorsi formativi, fino al raggiungimento del valore complessivo del voucher (scadenza 31 dicembre 2021).
  2. “Formare per assumere”
     L’iniziativa, rivolta anche alle imprese aventi sede operativa/unità produttiva localizzata sul territorio della Regione Lombardia, finanzia incentivi occupazionali abbinati ai costi della formazione sostenuti dal datore di lavoro e, ove richiesto, i costi di selezione del personale. L’incentivo occupazionale presenta un importo variabile a seconda dell’età del lavoratore, mentre il voucher per la formazione è riconosciuto a seguito dell’assunzione, a copertura del costo sostenuto per il percorso formativo, fino un valore massimo di € 3.000 per ciascun lavoratore assunto. L’azienda può accedere anche ad un voucher fino a € 500,00 per servizi esterni di ricerca e selezione del personale (scadenza 30 giugno 2022).

Per conoscere tutte le misure: 4.Manager 

Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2019-2023

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine aggiornato con l'accordo del 30 luglio 2019 è riassunto di seguito per facilitarne la consultazione.
01 ottobre 2019

Il danno alla salute del dirigente per eccessivi carichi di lavoro

La possibilità per il dirigente di modulare la prestazione lavorativa anche in relazione ai carichi di lavoro e alla fruizione di ferie e riposi non esclude la responsabilità del datore di lavoro per i danni alla salute conseguenti all’attività lavorativa
01 maggio 2022

Italia a rischio povertà energetica

Articolo scritto a gennaio e diventato d'attualità con il conflitto in Ucraina, per il quale esprimo solidarietà nei confronti delle vittime e di sostegno nei principi di libertà e fratellanza fra tutti i popoli. L’importazione di petrolio, gas e di elettricità espone il Paese alla crescita dei prezzi e al rischio sostenibilità, in particolare per le imprese industriali. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dovrebbe investire in energie rinnovabili nazionali - fotovoltaico, eolico, dal mare e dal nucleare sicuro di nuova generazione - per ridurre quanto possibile la dipendenza dall’estero; senza se e senza ma.
01 marzo 2022

Basterà un GOL?

Nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è previsto il finanziamento di un programma di Politiche Attive per la Garanzia Occupabilità Lavoratori (GOL). In un contesto aggravato dalle conseguenze della guerra in Ucraina, scarsità e aumento dei prezzi delle materie prime saremo in grado di far fronte al susseguirsi delle crisi?
01 maggio 2022

Conviene riscattare gli anni di Università per anticipare la pensione?

Il 24 febbraio si è tenuto un webinar con partecipazione record di centinaia di manager, sul tema "Riscatto di laurea in forma ordinaria o agevolata?"
01 aprile 2022