La carriera perfetta

Nella vita professionale si cambiano mediamente sei aziende e il successo è determinato dalla prossima esperienza lavorativa. Per questa ragione abbiamo organizzato il prossimo 23 marzo un seminario sulle "best practice" per il percorso di crescita che pensi di meritare

Claudio Ceper  

Medico delle Carriere
Il mondo del lavoro è sempre più dinamico e per far carriera non bastano l’impegno personale e i buoni risultati. Bisogna prepararsi e farsi conoscere per non essere colti di sorpresa dalla prossima riorganizzazione aziendale, perché è meglio prevenire che curare. In fondo non è necessario investire molto tempo per migliorare il percorso di carriera; l’importante è far bene le cose giuste.

Il seminario del prossimo 23 marzo fa parte del ciclo di cinque incontri dedicati alle politiche attive per approfondire le buone pratiche e gli errori più frequenti che ho visto commettere nei miei 28 anni in Egon Zehnder e ancor più negli ultimi 9 anni da Medico delle Carriere:
  • 23 febbraio       Il colloquio di lavoro
  • 23 marzo           La carriera perfetta
  • 13 aprile             Due cacciatori di teste alla sbarra
  • 25 maggio        Errori da evitare dopo l’assunzione
  • 22 giugno         Da manager a imprenditore
Condivideremo in due ore i grandi temi alla base di una carriera perfetta: il Networking, il Feedback e il CV, in un’ottica di approfondimento pratico, con alcune efficaci checklist.

La circolazione di CV ha raggiunto la cifra record di 146 milioni l'anno, secondo i dati CV Cert, e questo spiega, in parte, perché gli Head Hunter rispondono sempre meno alle candidature spontanee. Poi la cronica incapacità di noi italiani di gestire un buon processo di networking, sia aziendale che personale, si ritrova nelle indagini e lo sa fare solo il 58% rispetto a una media europea del 72%.

Solo il 15% dei cambi professionali manageriali avviene oggi in Italia attraverso i cacciatori di teste (Head Hunter) e quindi è bene allargare il network delle persone influenti che possano parlare bene di noi mettendo in pratica le 12 regole del buon networker.

Altro indispensabile strumento per assicurare una carriera perfetta è l'uso continuo del Feedback per capire cosa gli altri pensano di noi. Una informazione essenziale per orientare la propria crescita.
La parte interattiva, che nei miei seminari non manca mai, avverrà con la partecipazione di due manager volontari. Ciascuno si presenterà ai partecipanti del seminario in 5 minuti, rigorosamente cronometrati. In contemporanea condivideremo i loro cv e al termine delle loro presentazioni apriremo un dibattito con commenti, suggerimenti e critiche sia alle presentazioni che ai relativi CV, innescando un interessante processo di learning by doing, sia per i protagonisti, sia per i presenti. Questa presentazione, la cosiddetta 5 minute self presentation, è un fattore chiave per il successo nei contatti preliminari di networking e si abbina all’altra classica presentazione, l’elevator pitch, che di solito prevede di non superare il minuto di tempo, e va utilizzata in situazioni di incontri non programmati.

Partecipazione gratuita al seminario riservata agli associati Federmanager previa iscrizione nella sezione Eventi del sito Web ALDAI Federmanager
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2019-2023

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine aggiornato con l'accordo del 30 luglio 2019 è riassunto di seguito per facilitarne la consultazione.
01 ottobre 2019

Il danno alla salute del dirigente per eccessivi carichi di lavoro

La possibilità per il dirigente di modulare la prestazione lavorativa anche in relazione ai carichi di lavoro e alla fruizione di ferie e riposi non esclude la responsabilità del datore di lavoro per i danni alla salute conseguenti all’attività lavorativa
01 maggio 2022

Italia a rischio povertà energetica

Articolo scritto a gennaio e diventato d'attualità con il conflitto in Ucraina, per il quale esprimo solidarietà nei confronti delle vittime e di sostegno nei principi di libertà e fratellanza fra tutti i popoli. L’importazione di petrolio, gas e di elettricità espone il Paese alla crescita dei prezzi e al rischio sostenibilità, in particolare per le imprese industriali. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dovrebbe investire in energie rinnovabili nazionali - fotovoltaico, eolico, dal mare e dal nucleare sicuro di nuova generazione - per ridurre quanto possibile la dipendenza dall’estero; senza se e senza ma.
01 marzo 2022

Basterà un GOL?

Nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è previsto il finanziamento di un programma di Politiche Attive per la Garanzia Occupabilità Lavoratori (GOL). In un contesto aggravato dalle conseguenze della guerra in Ucraina, scarsità e aumento dei prezzi delle materie prime saremo in grado di far fronte al susseguirsi delle crisi?
01 maggio 2022

Conviene riscattare gli anni di Università per anticipare la pensione?

Il 24 febbraio si è tenuto un webinar con partecipazione record di centinaia di manager, sul tema "Riscatto di laurea in forma ordinaria o agevolata?"
01 aprile 2022