Undici consigli per gestire lo Stress

Lo stress nel moderno mondo del lavoro sembra essere parte dei nostri giorni tanto quanto lo è il nostro caffè mattutino.

Partner Three60 Changemakers
Tra la crescente pressione delle scadenze e il costante confronto sui social media, non c’è da meravigliarsi che secondo la Mental Health Foundation, il 74% degli adulti nel Regno Unito si sia sentito così stressato ad un certo punto dell’ultimo anno da sentirsi sopraffatto o incapace di farvi fronte. Lo stress ci colpisce tutti in modi diversi, ma influenza la maggior parte di noi. Ecco perché per la giornata nazionale di sensibilizzazione sullo stress, abbiamo compilato 11 soluzioni rapide per alleviare lo stress.

1. Fai un passo indietro 

Allontanati da situazioni sulle quali non hai il controllo. Scrivi ciò che ti causa stress e traccia una linea fisica da essi per limitarne l'influenza sul tuo stato emotivo! Insomma prendi le distanze dallo stress. 

2. Spegni 

Parcheggia la tua e-mail. Disattiva i tuoi avvisi e-mail in quanto interrompono ciò che fai. Metti da parte del tempo ogni giorno per controllare la tua corrispondenza. Le interruzioni interrompono la tua concentrazione e ti rendono meno efficace per quello che stavi facendo e per quello che è appena arrivato!
Quadrante di Eisenhower

Quadrante di Eisenhower

3. Attività urgenti e/o importanti 

Disegna il quadrante di Eisenhower. Da lì vedrai cosa si riversa in eccesso in ogni attività. Dividi i tuoi compiti in quattro categorie:
  • +Importante/+Urgente A1: faccende da sbrigare subito.
  • +Importante/-Urgente B1: queste faccende si possono programmare e pianificare. Gli strumenti da usare sono: calendario e agenda. La domanda è: quando? 
  • +Urgente/-Importante B2: queste attività si possono delegare oppure si può stabilire una forma di mutuo soccorso con qualcun altro.
  • -Urgente/-Importante C1: le incombenze che possono essere assegnate al cestino della cartastraccia o messe in stand-by (le si faranno quando ci sarà tempo), o assegnate ad altri senza problemi.

4. Impara dallo stress 

Quando le cose vanno male, non soffermarti su ciò che avrebbe potuto essere. Prendi invece spunto dalla situazione per apprendere come gestire meglio le situazioni e vai avanti. 

5. Pianifica il giorno successivo 

Fai il tuo elenco di cose da fare alla fine di ogni giorno pronto per il prossimo. Assicurati di iniziare ogni settimana con un elenco rivisto. Non è necessario dotarsi di una specifica agenda o blocco notes; nello smartphone c'è un'App Memo che permette di tenere aggiornala la lista delle cose da fare. Inserire un "To do" nella lista scarica dalla responsabilità di doversene ricordare, e il fatto di essere sempre a portata di mano permette di concentrarsi sulle cose veramente importanti senza stress.

6. Determina la priorità 

Dai la priorità alle tue attività e metti le date di scadenza accanto a ciascuna. 

7. Pianifica il tempo per te stesso 

Metti un po‘ di “tempo per me” nel tuo diario ogni giorno – quante volte il tuo nome appare nel tuo diario?! 

8. Fai qualcosa per te stesso 

Scegli un’attività che ti piace e continua a praticarla! 
Il rendimento sul lavoro aumenta quando siamo in equilibrio fra interessi personali, familiari, sociali e professionali.
Tutto diventa più semplice, meno faticoso, più efficace e ce ne rendiamo conto dal modo in cui ci guardano i colleghi e collaboratori.

9. Parla dei tuoi obiettivi 

Condividi i tuoi obiettivi con un collega o un amico in modo da rendere conto a qualcun altro (in questo modo ti assicurerai che accada!). 

10. Il sonno non è per i deboli 

Scopri quante ore di sonno hai bisogno per notte e assicurati di averlo. Se devi alzarti presto la mattina, vai a letto presto alla sera! 

11. Chiedi aiuto 

Comunica e chiedi aiuto quando ne hai bisogno! Alla gente non piacciono “i lettori” cioè chi si limita a leggere: devi chiedere supporto!


Notizie della settimana

Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2019-2023

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine aggiornato con l'accordo del 30 luglio 2019 è riassunto di seguito per facilitarne la consultazione.
01 ottobre 2019

Videoconferenza ZOOM

Le restrizioni agli incontri per evitare il contagio coronavirus impongono soluzioni alternative per evitare la paralisi delle attività. È l'occasione per scoprire le soluzioni Smart Working: per lavorare in team, realizzare riunioni, partecipare ai seminari, sempre a distanza. Sono numerose e gratuite le soluzioni per videoconferenza, dalle più diffuse come Skype alle più professionali come ZOOM che ALDAI-Federmanager utilizza da due anni per favorire la partecipazione gratuita agli incontri milanesi senza muovere un passo.
A cura della redazione 
01 aprile 2020

Contratto Dirigenti Industria 2018

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine riassunto di seguito per evidenziare gli aspetti essenziali, facilitare la consultazione e valutare aree di miglioramento da proporre alla Commissione Sindacale.
01 ottobre 2018

Tavola Rotonda sulla Meritocrazia

Le competenze e la meritocrazia sono determinanti per la ripresa del Paese. È il risultato delle indagini e dei commenti della Tavola Rotonda. La registrazione dell'evento è accessibile cliccando il video.
01 luglio 2020

Contratti a confronto

Proseguendo nell’esercizio iniziato con il confronto tra il CCNL Nazionale Dirigenti Industria ed il contratto Fiat, proponiamo ora il confronto del testo di riferimento con il CCNL Nazionale Dirigenti Commercio.
01 gennaio 2017

World Class Manufacturing e Industria 4.0 alla base della ripresa del Gruppo FCA

Il termine (WCM) o produzione di classe mondiale, che qualifica alcuni tra i più importanti costruttori di beni e servizi mondiali, fu coniato dallo studioso americano Richard Schonberger negli anni Ottanta, per definire l’insieme di metodologie di ottimizzazione della produzione adottate dalle migliori industrie giapponesi.
01 ottobre 2017