Esperto in digital marketing e globe trotter

Ecco il profilo del top manager 2017, secondo Hays Italia.

Il neo eletto Coordinamento Giovani Nazionale di Federmanager in occasione della sua prima riunione operativa, svoltasi a Milano in data 10 marzo 2017 presso la sede di ALDAI, ha voluto incontrare assieme ai Giovani Dirigenti di Milano il dott. Alessandro Bossi (Director di Hays Italia) che ha delineato le caratteristiche ideali del top manager 2017.

Alessandro Bossi

Renato Fontana

“Il mercato del lavoro registra costanti segnali di rilancio, dopo anni sappiamo alquanto difficili“ – afferma Bossi – “Professionisti con forti competenze relazionali e in particolar modo digitali sono tra i profili maggiormente ricercati dalle aziende italiane: i dispositivi mobili giocano infatti sempre più un ruolo centrale nell’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Non è cosa rara, ad esempio, che molti professionisti utilizzino il proprio smartphone per scandagliare il web alla ricerca di nuove opportunità lavorative. Un dato destinato a crescere e che spingerà un numero sempre maggiore di imprese a sviluppare interfacce di ricerca del personale mobile responsive”.
Se il passaparola resta la via più veloce per individuare nuove opportunità di impiego, aumenta anche il peso dei social media nella dinamica d’incontro tra domanda e offerta di lavoro: essi sono una vetrina ideale per mostrare, agli occhi dei recruiter, il proprio profilo e la propria expertise. Da parte loro, anche le aziende a volte eseguono, in fase di selezione, uno screening dei profili social del candidato, per avere una visione più completa del professionista e per individuare possibili incongruenze nelle esperienze di lavoro dichiarate.
La fruizione di contenuti, l’e-shop e l’accesso ai social network da mobile hanno raggiunto piena maturazione e stanno favorendo lo sviluppo di diverse aree di specializzazione, ciascuna delle quali richiede professionisti con competenze ad hoc. “A tendere – continua Bossi – prevediamo un incremento nelle ricerche di professionisti con skills in ambito SEO/SEM, analisti dati web e social media manager. Non vanno infine dimenticati gli sviluppatori mobile (iOS e Android)”. Le logiche SEO e il mondo delle fruizione da mobile, sono destinati a diventare sempre più importanti e centrali nelle strategie aziendali.
Tra le competenze che un top manager deve possedere, inoltre, tra le più apprezzate dalle aziende italiane possiamo annoverare sicuramente la forte motivazione, la capacità di adattarsi, la versatilità e lo spirito di sacrificio. “Tuttavia negli ultimi anni – conclude Bossi – quello che può fare la differenza nella selezione di un top manager è la disponibilità a viaggiare ed il possedere uno spirito globe trotter. Il mercato ormai completamente globale, infatti, comporta che aver maturato esperienze di lavoro internazionali debba rientrare nel curriculum vitae di un professionista che voglia andare ad occupare posizioni dirigenziali. Entrare in contatto con realtà professionali e culturali diverse da quella di appartenenza permette sicuramente al top manager di oggi di acquisire competenze e conoscenze indispensabili per maturare una visione open mind della propria dimensione lavorativa”.
Secondo gli esperti Hays, anche nei prossimi mesi, l’attività di recruitment continuerà a focalizzarsi su professionisti con competenze digitali ed internazionali per assicurare alle aziende il raggiungimento di obiettivi a lungo termine.
Incontrare professionisti come Alessandro Bossi – aggiunge Renato Fontana nuovo coordinatore nazionale Gruppo Giovani di Federmanager – rappresenta sempre un momento importante di arricchimento, sia per i membri del Coordinamento sia per i giovani manager che di volta in volta vogliamo incontrare con queste ed altre iniziative che stiamo mettendo in cantiere. Come coordinamento Giovani è nostra intenzione lavorare molto sul networking e sul far emergere i nostri giovani dirigenti sia all’interno delle singole territoriali sia come classe dirigente pronta e a disposizione delle aziende e del Paese. Quindi, come sottolineava anche il dott. Bossi, fate attenzione al vostro profilo social e, se posso permettermi un consiglio, tenete aggiornati i vostri profili professionali perché a breve potrebbe essere molto utile!

Notizie della settimana

Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2019-2023

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine aggiornato con l'accordo del 30 luglio 2019 è riassunto di seguito per facilitarne la consultazione.
01 ottobre 2019

Conviene riscattare gli anni di Università per anticipare la pensione?

Il 24 febbraio si è tenuto un webinar con partecipazione record di centinaia di manager, sul tema "Riscatto di laurea in forma ordinaria o agevolata?"
01 aprile 2022

Polizza assicurativa in favore del dirigente

Riportiamo una nota a sentenza di Alberto Sbarra in merito ad una pronuncia del Tribunale di Milano sulla polizza assicurativa in favore dei dirigenti. La sentenza, per chi avesse interesse a consultarla, è reperibile presso il Servizio Sindacale ALDAI oppure nella rivista Dirigenti Industria digitale.
01 marzo 2017

Contratti a confronto

Proseguendo nell’esercizio iniziato con il confronto tra il CCNL Nazionale Dirigenti Industria ed il contratto Fiat, proponiamo ora il confronto del testo di riferimento con il CCNL Nazionale Dirigenti Commercio.
01 gennaio 2017

Basterà un GOL?

Nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è previsto il finanziamento di un programma di Politiche Attive per la Garanzia Occupabilità Lavoratori (GOL). In un contesto aggravato dalle conseguenze della guerra in Ucraina, scarsità e aumento dei prezzi delle materie prime saremo in grado di far fronte al susseguirsi delle crisi?
01 maggio 2022