Gli errori da evitare dopo l’assunzione

Tanto impegno nella ricerca di un nuovo lavoro rischia di essere vanificato da errori banali per mancanza di esperienza. Nel seminario che si terrà on-line mercoledì 24 marzo 2021 condivideremo come stabilire subito relazioni efficaci per superare il periodo di prova e conquistare la fiducia

Claudio Ceper  

Medico delle Carriere
Il seminario fa parte del ciclo di cinque incontri dedicati alle politiche attive e approfondisce le criticità dei primi mesi nel nuovo lavoro e gli errori più frequenti che ho visto commettere nei miei 28 anni in Egon Zehnder e ancor più negli ultimi 8 anni da Medico delle Carriere.

Sembra impossibile, ma spesso anche i manager più preparati e competenti commettono errori imperdonabili sotto il profilo delle soft skills, ed è anche per questo che presenteremo un primo interessante libro, The first 90 days  di Michael Watkins che  fornisce una check list favolosa per evitare queste trappole.

Il seminario è la continuazione ideale dei precedenti  “Il colloquio di lavoro” e “Due cacciatori di teste alla sbarra” del 21 ottobre e 18 novembre 2020, in una serie di cinque che ha l’obiettivo di aiutare i manager, giovani e meno giovani, a  “tenere diritta la barra della propria carriera” in un ambiente economico sempre più complesso, dove il Covid ha portato ulteriori complessità.

A parte le differenze tra lavorare in una azienda padronale rispetto all’organizzazione manageriale, prima di accettare un nuovo lavoro è bene verificare le compatibilità con il futuro capo e con la cultura dominante nella nuova azienda.

Condivideremo le cose da fare o da non fare nel periodo di prova, nel quale è importante trasmettere ai nuovi colleghi una immagine di sé realistica, ma anche rassicurante, riducendo al minimo il rischio di “misunderstanding” e quindi di licenziamento precoce: in questo periodo infatti si viene giudicati più in base agli atteggiamenti che non sui risultati che incominceranno ad arrivare solo dopo.
Claudio Ceper

Claudio Ceper

Nella parte centrale del seminario tratteremo il tema della leadership,  dell’Intelligenza Emotiva e degli stili di leadership, cercando di rispondere all’eterna domanda se leader si nasce o si può diventare.

Un buon leader, cioè un buon capo, lo si misura anche dalla sua capacità di “Creare Engagement” (presentiamo un paio di check list) così come dalle doti di ascolto, flessibilità e coraggio, altrettanto importanti.

La parte finale del seminario è invece totalmente nuova rispetto al passato in quanto abbiamo sostituito tutto il tema del feed back con quello dell’errore, con interessanti esempi di gravi errori fatti da personaggi importanti. A questo riguardo evidenzieremo le differenze culturali tra il mondo anglosassone e quello latino/mediterraneo.

E qui introdurremo il secondo libro, altrettanto interessante, Il magico potere del fallimento scritto dal filosofo francese Charles Pepin, che ci dà lo spunto per chiudere il seminario con una parentesi interattiva nella quale offriremo a un volontario l’occasione di raccontarci un importante errore di carriera e le sue conseguenze.

Invitiamo quindi fin da ora a prepararsi al riguardo perché questo esercizio ha sempre portato commenti e suggerimenti molto utili da parte del pubblico e del sottoscritto.

Arrivederci al 24 Marzo 
- - - - - - - - - 

Partecipazione gratuita con iscrizione cliccando Eventi del sito ALDA-Federmanager

CLICCANDO QUI gli associati Federmanger registrati sulla rivista Dirigenti Industria potranno scaricare la presentazione e i video dei seminari realizzati nel 2019 e 2018.


Puoi inviare commenti e domande sui temi di Politiche Attive cliccando di seguito. 
La segreteria di redazione Dirigenti Industria, unica a ricevere i tuoi messaggi, li condividerà in forma anonima con Claudio Ceper per farti avere commenti e risposte, sviluppando un dialogo virtuale sulle tematiche d'interesse reale

Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.

I più visti

Contratto Dirigenti Industria 2019-2023

Il Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti industria costituisce l’impegno fra le rappresentanze dei dirigenti e quelle datoriali sulla regolamentazione e gestione del rapporto di lavoro. Un documento Confindustria-Federmanager di 63 pagine aggiornato con l'accordo del 30 luglio 2019 è riassunto di seguito per facilitarne la consultazione.
01 ottobre 2019

Il danno alla salute del dirigente per eccessivi carichi di lavoro

La possibilità per il dirigente di modulare la prestazione lavorativa anche in relazione ai carichi di lavoro e alla fruizione di ferie e riposi non esclude la responsabilità del datore di lavoro per i danni alla salute conseguenti all’attività lavorativa
01 maggio 2022

Italia a rischio povertà energetica

Articolo scritto a gennaio e diventato d'attualità con il conflitto in Ucraina, per il quale esprimo solidarietà nei confronti delle vittime e di sostegno nei principi di libertà e fratellanza fra tutti i popoli. L’importazione di petrolio, gas e di elettricità espone il Paese alla crescita dei prezzi e al rischio sostenibilità, in particolare per le imprese industriali. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dovrebbe investire in energie rinnovabili nazionali - fotovoltaico, eolico, dal mare e dal nucleare sicuro di nuova generazione - per ridurre quanto possibile la dipendenza dall’estero; senza se e senza ma.
01 marzo 2022

Basterà un GOL?

Nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è previsto il finanziamento di un programma di Politiche Attive per la Garanzia Occupabilità Lavoratori (GOL). In un contesto aggravato dalle conseguenze della guerra in Ucraina, scarsità e aumento dei prezzi delle materie prime saremo in grado di far fronte al susseguirsi delle crisi?
01 maggio 2022

Conviene riscattare gli anni di Università per anticipare la pensione?

Il 24 febbraio si è tenuto un webinar con partecipazione record di centinaia di manager, sul tema "Riscatto di laurea in forma ordinaria o agevolata?"
01 aprile 2022