Maria Cristina Origlia

Maria Cristina Origlia

Giornalista socio-economica del Gruppo Sole 24 Ore, con esperienza di direzione editoriale di magazine, contenuti web, video, collane di libri. Dopo gli studi classici, ha conseguito una laurea in Economia e Commercio all'Universitá Cattolica di Milano e un master estivo presso la London School of Economics. Interviene spesso come speaker e chairman in convegni, dibattiti e talk, creando quelle connessioni necessarie per comprendere criticamente la complessità degli scenari attuali e futuri. Ha guidato per otto anni il magazine L’Impresa, la più antica rivista italiana di cultura manageriale, e oggi è impegnata a intervistare le voci più controcorrente della business community internazionale. È contributor del blog Alley Oop-Sole 24 Ore. In televisione, ha curato le rubriche sulla Circular economy e sulla Leadership per Reteconomy/Sky. Alumna 2018/2019 di IntheBoardroom di ValoreD e del corso Designing Your Life della Stanford University, è attualmente Presidente del Forum della Meritocrazia. Il suo primo libro è Questione di Merito. Dieci proposte per l'Italia (Guerini, 2020).

Cosa non abbiamo capito della pandemia

La pandemia ci ha messo a nudo. Da quanti decenni ragioniamo attorno alla crescente complessità e dilagante incertezza, come parole chiave del nostro presente, senza averne davvero compreso il significato e le implicazioni? E da quanto ci interroghiamo sulla sostenibilità del sistema di sviluppo socio-economico globale e sulle drammatiche esternalità negative che ha prodotto sia in termini ambientali sia in termini umani, senza averne corretto le storture? Leggi »

Questione di merito

Il lavoro è molto di più del solo reddito. Al lavoro attribuiamo un ruolo importante per la realizzazione personale. Alla partecipazione attiva delle persone puntano le imprese. Per queste ragioni è importante: l’uguaglianza delle opportunità, il riconoscimento del talento, l’inclusione, la valorizzazione del merito. Leggi »
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.