Franco Del Vecchio

Franco Del Vecchio

Coordinatore Redazione Dirigenti Industria e segretario CIDA Lombardia

Ingegnere Elettronico, 110 e lode, ho lavorato per 3 PMI e sono stato dirigente Apple, Olivetti e NCR.
Ho ricevuto da Steve Jobs la visione innovativa, lavorando con lui negli anni ’80 come direttore marketing Apple, e da mio padre l’onestà, il rispetto e i principi morali.
Dirigente a 32 anni ho vissuto per altri 36 anni esperienze caratterizzate da crescente responsabilità tecnica, marketing, commerciale, gestionale e di crescita delle Risorse Umane nel settore ICT in Italia, in Spagna, per 3 anni residente a Madrid, e per 10 anni nel ruolo internazionale di responsabile commerciale per l’Europa e il resto del mondo.
Da 15 anni coordino il Gruppo Progetto Innovazione, dedicandomi alle iniziative di solidarietà e valorizzazione della dirigenza.
Consigliere ALDAI-Federmanager, segretario CIDA Lombardia e coordinatore della rivista Dirigenti Industria sono impegnato in attività consulenziali e progetti di innovazione ed export.
Vorrei accelerare il rinnovamento, creare opportunità di lavoro e di crescita basate sul riconoscimento del merito, per dare a tutti speranza e fiducia in un futuro migliore.
Maggiori informazioni sul profilo LinkedIn.

Interviste sulle nuove sfide dei manager

Il contesto di cambiamento continuo e le incertezze sulle prospettive mettono alla prova le capacità del management di assicurare risultati di breve termine e sostenibilità di lungo periodo. Parola ai manager impegnati a superare un altro anno difficile. Leggi »

186° incontro Progetto Innovazione dedicato ai progetti Sviluppo PMI

Il progetto di Politiche Attive Sviluppo PMI ha consentito di supportare con manager qualificati 107 imprese per realizzare l'assessment delle opportunità digitali e avviare 14 progetti di sviluppo. In occasione del 186° incontro del Gruppo Progetto Innovazione i manager partecipanti hanno condiviso gli interventi presso le imprese. Il contenuto dell'articolo e il video dell'incontro è riservato agli associati Federmanager registrati sulla piattaforma digitale. Leggi »

Basterà un GOL?

Nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è previsto il finanziamento di un programma di Politiche Attive per la Garanzia Occupabilità Lavoratori (GOL). In un contesto aggravato dalle conseguenze della guerra in Ucraina, scarsità e aumento dei prezzi delle materie prime saremo in grado di far fronte al susseguirsi delle crisi? Leggi »

Incontro su PNRR e progetto GOL

L'articolo, riservato ai soci Federmanager registrati sulla rivista Dirigenti Industria, contiene le presentazioni, il video dell'incontro e le conclusioni del dibattito sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Leggi »

Buon 2022

La fine di un altro anno di incertezze e speranze è l’occasione per uno spazio di riflessione, per capire cosa sia veramente importate e su cosa impegnarci nel nuovo anno Leggi »

Italia a rischio povertà energetica

Articolo scritto a gennaio e diventato d'attualità con il conflitto in Ucraina, per il quale esprimo solidarietà nei confronti delle vittime e di sostegno nei principi di libertà e fratellanza fra tutti i popoli. L’importazione di petrolio, gas e di elettricità espone il Paese alla crescita dei prezzi e al rischio sostenibilità, in particolare per le imprese industriali.
Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dovrebbe investire in energie rinnovabili nazionali - fotovoltaico, eolico, dal mare e dal nucleare sicuro di nuova generazione - per ridurre quanto possibile la dipendenza dall’estero; senza se e senza ma. Leggi »

Risalgono i contagi

Le vaccinazioni hanno ridotto i decessi, ma non hanno estinto l'epidemia che minaccia le festività Natalizie con una quarta ondata. Questa volta non ci faremo prendere di sorpresa, ma abbiamo veramente imparato a convivere con i virus? Leggi »

Opportunità digitali per Sistel Data

L'impresa in provincia di Varese, all'avanguardia nelle soluzioni di telecomunicazione e sicurezza, considera le opportunità di crescita sostenibile a seguito della valutazione della maturità digitale realizzata dal Digital Innovation Hub Lombardia in collaborazione con l'Unione degli Industriali della Provincia di Varese e il Manager per lo Sviluppo PMI Leggi »

Dalla scuola al futuro lavoro

La scuola è ripartita e la Confederazione Italiana della Dirigenza Pubblica e Privata CIDA ha organizzato il 30 settembre una giornata di incontri e una tavola rotonda per promuovere le iniziative, realizzate con l'impegno dei manager volontari, per favorire la preparazione dei giovani per il futuro lavoro. Leggi »

Competenze per l'eccellenza

Non ci sono dubbi, le "competenze" rappresentano la chiave per lo sviluppo dell’economia della conoscenza e le dinamiche collaborative di una società moderna. Ma il termine “competenze” si presta a diverse interpretazioni che possono generare equivoci e congelare il dialogo Leggi »

Un Paese più illuminato

Nonostante l'emergenza Covid la Lombardia non ha mai smesso di essere la regione con i migliori risultati, l'unica in grado di competere con le altre principali aree industriali europee.
Un patrimonio e un modello economico italiano ed europeo da salvaguardare e sostenere con risorse Next Generation EU Leggi »

Primo Forum Regionale per lo Sviluppo Sostenibile

Dal 19 al 21 novembre Regione Lombardia organizza in modalità Webinar il primo Forum per lo Sviluppo Sostenibile, come paradigma per il rilancio. Clicca in fondo all'articolo "Scrivi un commento o invia una domanda" per segnalare le soluzioni sostenibili che saranno menzionate in occasione del Forum. Diretta streaming su www.svilupposostenibile.regione.lombardia.it/forum Leggi »

Equità Fiscale

La settima indagine sulle imposte dirette realizzata da Itinerari Previdenziali rileva che solo metà della popolazione paga almeno 1 euro. I dipendenti contribuiscono per il 51,8% del gettito, i pensionati il 29,4%, gli autonomi e gli altri meno del 19%. La Tavola rotonda del 4 Novembre ha aperto il dibattito sull'Equità Fiscale per far emergere i 120 miliardi di evasione. Leggi »

Amarcord Gruppo Progetto InnovazionE

Il Gruppo Progetto InnovazionE nacque su iniziativa di Fabio Pansa Cedronio allora presidente della commissione studi su proposta di Marcello Puccini che ne assunse per primo il coordinamento con l’obiettivo di sensibilizzare la dirigenza; collaborare con istituzioni ed associazioni alla creazione dei programmi di innovazione e realizzare iniziative per diffonderne la cultura e le competenze operative. Obiettivi definiti nei primi mesi ed ancora attuali. Leggi »

Sviluppo PMI

Progetto di Politiche Attive delle Associazioni Confindustria e Federmanager lombarde, in collaborazione con il Digital Innovation Hub (DIH), per offrire alle Piccole e Medie Imprese (PMI) lombarde servizi gratuiti per conoscere le opportunità delle tecnologie digitali abilitanti e avviare progetti per la ripresa delle attività, la competitività e lo sviluppo di nuovi modelli di crescita. Leggi »

Manager e PMI per la ripresa e lo sviluppo

È nei momenti di vera difficoltà che veniamo messi alla prova e diamo il meglio di noi stessi. La pandemia coronavirus ci ha duramente colpiti, ci ha messo alla prova, ci ha imposto di fare squadra facendo emergere il senso di responsabilità, l’impegno civico, i valori sociali e le competenze per impegnarci e vincere insieme, per il bene del Paese, la più importante sfida degli ultimi 50 anni. Leggi »

Il merito si paga sette volte

Il riconoscimento del merito in Italia è il peggiore d’Europa e considerando anche l’enorme debito pubblico aumenta il rischio di fuga dei giovani di buona volontà in cerca di contesti fertili e stabili nei quali potersi realizzare. Leggi »

Manager per la ripresa e lo “Sviluppo PMI” lombarde

Un primo concreto piano di Politiche Attive per aiutare le Piccole e Medie Imprese lombarde a superare la crisi e trarre vantaggio dai cambiamenti tecnologici e di mercato con l’aiuto di manager competenti.
Il progetto “Sviluppo PMI”, organizzato e promosso da Confindustria Lombardia, Digital Innovation Hub Lombardia e Federmanager, con il supporto di 4.Manager, costituisce un contributo a favore delle PMI della regione maggiormente colpita dalla pandemia. Leggi »

Tavola Rotonda sulla Meritocrazia

Le competenze e la meritocrazia sono determinanti per la ripresa del Paese. È il risultato delle indagini e dei commenti della Tavola Rotonda.
La registrazione dell'evento è accessibile cliccando il video. Leggi »

Occasioni perdute

La pandemia ha imposto serie riflessioni sull'instabilità e la fragilità del sistema socio economico. Ritorna l'esempio di Adriano Olivetti e la lungimiranza industriale dal volto umano. Ma se la responsabilità sociale è sempre più importante bisogna comunque far tornare i conti. Leggi »

Ricostruire insieme il futuro dell’Italia

Negli ultimi tre anni il PIL dell'Italia è sempre stato inferiore alla media dei 27 Paesi UE e con la pandemia siamo tornati in recessione con il peggior risultato europeo nel primo trimestre 2020, 2% inferiore alla media europea secondo le rilevazioni Eurostat.
Non possiamo restare a guardare. Abbiamo bisogno di persone competenti e di una bussola per ricostruire insieme il futuro dell’Italia. Leggi »

Cosa non ci hanno detto dell’antivirus cinese

Con una popolazione 23 volte l’Italia la Cina avrebbe avuto un quinto dei decessi, stando ai dati ufficiali; ma anche se i reali decessi in Cina fossero un migliaio in più sarebbe comunque difficile giustificare un tasso di mortalità italiano 100 volte superiore. Quali sono state le iniziative cinesi per far fronte all’emergenza coronavirus e quali le conseguenze marketing e sociali ? Leggi »

Competenze per la ripresa e lo Sviluppo PMI

Il blocco delle attività per contenere il contagio COVID-19 ha accelerato la diffusione delle soluzioni digitali e ha imposto nuove strategie per assicurare continuità operativa, favorendo il "reshoring", il rientro di attività produttive.
Nulla sarà come prima e aumentano le opportunità per le PMI pronte a ripartire con nuovi modelli di business che traggono beneficio dalle nuove tecnologie. Leggi »

Ripresa responsabile

L’emergenza della pandemia ha imposto i domiciliari e il fermo di attività non essenziali per la sopravvivenza. Ma così non si può resistere a lungo ed è necessario prendere le misure e convivere con il virus per riprendere, con tutte le cautele, il nostro cammino per un mondo migliore di prima. Leggi »

Il contesto lombardo e le regole di riapertura

Riprendiamo a lavorare con tutte le cautele per convivere con il virus, impedendo la ripresa del contagio.
Per farlo abbiamo bisogno di regole semplici e chiare. La dirigenza è consapevole della necessità di una ripartenza rischiosa e dobbiamo passare dall’improvvisazione dell’emergenza, alla pianificazione e all’organizzazione per conseguire con le competenze e il dialogo costruttivo la necessaria efficacia per generare risultati in sicurezza. Leggi »

In preparazione della ripartenza

Dopo due mesi è necessario pianificare una ripresa responsabile, nel segno del: Distanziamento, Dispositivi, Digitalizzazione, Diagnosi e anche del Diritto al lavoro e allo sviluppo delle attività.
L'articolo, che contiene la presentazione utilizzata nell'incontro Progetto Innovazione del 22 aprile 2020, è riservato agli associati Federmanager registrati sulla rivista Dirigenti Industria. Leggi »

Lavorare in emergenza

Voce ai manager che stanno affrontando gli effetti del coronavirus con un occhio sulla gestione dell'emergenza e l'altro sull'organizzazione per far fronte alle prospettive di volatilità e assicurare la continuità operativa. Leggi »

La Lombardia reagisce al Coronavirus

CIDA Lombardia ha aderito all'Accordo Territoriale di Regione Lombardia per mitigare gli impatti economici derivanti dall’emergenza sanitaria Coronavirus, favorendo lo Smartworking, sostenendo le attività sanitarie e le agevolazioni per la ripresa delle attività.
Prese le misure contro il contagio . . . la Lombardia riprende a vivere. Leggi »

Coronavirus: a rischio la continuità operativa

Si cerca di arginare l'epidemia, per evitare che diventi pandemia, diffondendosi in altri Paesi. A rischio non è solo la salute dei cinesi e nostra, c'è da considerare l'impatto sui flussi turistici e la carenza di componenti delle fabbriche ferme in Cina che imporrà nuove strategie per assicurare continuità operativa alle imprese al fine di evitare crisi e perdite di posti di lavoro. Leggi »

Il futuro del lavoro

La natura umana è complessa e alle resistenze istintive al cambiamento si contrappongono forze progressiste. Sta di fatto che superate le difficoltà iniziali e conquistate nuove competenze è difficile tornare indietro; ecco perché il progresso è inarrestabile. Leggi »

Il lavoro del futuro

Il futuro è il luogo dove vivremo, dove vivranno le nuove generazioni, e abbiamo la responsabilità, nei loro confronti, di costruire un futuro migliore. Leggi »

“Super Minds”

In un contesto che valorizza sempre più il ruolo dei talenti per il successo delle imprese, il World Business Forum dello scorso 29 e 30 ottobre a Milano ha confermato i segnali di rinascimento dell’uomo, al centro dei cambiamenti epocali del nostro tempo. Leggi »

Non si guarisce la polmonite con l’aspirina

Dominick Salvatore, italo-americano già professore alla Fordham University di New York e autore di libri di riferimento di economia internazionale con 5 milioni di copie vendute, è intervenuto lo scorso 12 ottobre al convegno dell’Istituto Luigi Einaudi sulla realtà economica del Paese che richiede un radicale cambio di passo per liberarne le potenzialità. Leggi »

Nuove competenze per la manifattura del futuro

‘Skills for the future of manufacturing’ è il titolo della manifestazione internazionale che ha messo a confronto i protagonisti del settore e ha posto al centro del dibatto il ruolo determinante delle competenze delle persone per lo sviluppo della rivoluzione industriale. Leggi »

Protocollo lombardo per lo sviluppo sostenibile

Si è tenuta il 18 settembre 2019 presso il Palazzo Pirelli la cerimonia per la firma del protocollo lombardo per lo Sviluppo Sostenibile da parte della Regione Lombardia e di 53 enti e rappresentanze sociali fra le quali CIDA, la Confederazione Italiana dei Dirigenti ed Alte professionalità. Leggi »

Uniti si vince

Quando riusciamo a superare preconcetti e ideologie, privilegiando l’interesse del territorio, riusciamo ad esprimere il meglio di un paese con grandi prospettive. Leggi »

Ma quale Europa ?

Il dibattito si sviluppa sull’Europa dei desideri, ma non sulle divergenze rispetto all’auspicato processo d’integrazione. Nessuno analizza quanto è aumentata la differenza fra l’Italia e gli altri Paesi. Allora proviamo a confrontare il potere d’acquisto di una famiglia di un giovane manager italiano rispetto ad un manager di altri paesi europei. Leggi »

La Lombardia assume la presidenza della strategia macro regionale Alpina

Il 28 febbraio 2019, con la cerimonia di passaggio della “Ruota Kolo” dal Tirolo alla Lombardia è iniziato l’anno di presidenza italiana di Eusalp (EU Strategy for the Alpine Region). La strategia “macroregionale” è frutto di un accordo siglato nel 2013 da cinque Paesi dell'Unione Europea: Italia, Francia, Germania, Austria e Slovenia e da due stati extra europei, Svizzera e Liechtenstein. Leggi »

La Classe Compiaciuta

Come abbiamo smesso di innovare e perché ce ne pentiremo.

Viviamo nell’era del cambiamento che ha generato un livello di prosperità inimmaginabile per le precedenti generazioni. I nostri nonni neanche si sognavano il benessere creato dal loro lavoro e dall’impegno dei loro figli per un mondo migliore. Solo guardando indietro di cento anni possiamo renderci conto del progresso raggiunto, che potremmo perdere velocemente se non continuassimo ad innovare e generare valore. Leggi »

Recessione

La riduzione del Prodotto Interno Lordo (PIL) per 2 trimestri consecutivi costituisce recessione tecnica. Un segnale d’allarme per l’economia Italiana sul quale riflettere responsabilmente. Il primo trimestre con indice di crescita da prefisso telefonico milanese (02) è un sospiro di sollievo, ma non cambia il quadro economico e urgono iniziative concrete per il lavoro e lo sviluppo. Leggi »

Non è un Paese per chi ha voglia di lavorare

Su cinque adulti da 20 a 64 anni ce ne sono tre che lavorano in Italia, mentre in Germania lavorano quattro su cinque. Una popolazione di nullafacenti o un contesto che non incentiva l'imprenditoria e il lavoro ? Siamo sicuri che il quarto non sia un lavoratore in nero ? Leggi »

Management e innovazione dei modelli di business

La prima indagine dell’Osservatorio 4.Manager offre spunti di riflessione per cogliere le opportunità del cambiamento. Alla presentazione dei risultati i vertici Confindustria e Federmanager testimoniando la collaborazione avviata lo scorso anno con la creazione di 4.Manager. Leggi »

Recensione del libro "Le Leve dell'Innovazione"

Si sta sempre più affermando, anche nell'opinione pubblica, l'inarrestabile e inevitabile avanzare delle tecnologie digitali abilitanti e l'esigenza di un salto innovativo del sistema produttivo italiano per cavalcare il cambiamento abbandonando le difesi di modelli e riferimenti industriali del passato.
Nella manifattura avanza la sfida dei robot e delle tecnologie 4.0, ma ci vuole un grande impegno d'innovazione organizzativa per favorire l'apprendimento continuo, la sperimentazione ed in sintesi la valorizzazione del Capitale Umano. Leggi »

Dirigenza e Politica a confronto

Gli incontri organizzati con i quattro candidati alla Presidenza della Regione Lombardia ed il dibattito con i candidati politici nazionali dei collegi lombardi hanno aperto un dialogo costruttivo per lo sviluppo economico e sociale del territorio lombardo. Leggi »

Quale rappresentanza dei manager?

In un contesto sempre più complesso e in evoluzione è necessario un confronto con gli associati per capire le aspettative, cioè cosa si aspettano dalle Organizzazioni di rappresentanza della categoria. Leggi »

Manager lombardi

La Lombardia è fra le prime 5 regioni europee per Pil pro-capite, con eccellenze in molteplici settori ed interessanti prospettive di sviluppo. Con 250 mila famiglie di dirigenti e 10 milioni di residenti la Lombardia è la regione con il maggior numero e tasso di manager del Paese.

 
Leggi »

Opportunità di sviluppo business estero con il contributo MISE

Il MInistero per lo Sviluppo Economico MISE offrirà alle imprese, che ne faranno richiesta il 28 novembre 2017, un contributo di 10 mila € per l’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione dalle società autorizzate. L’iniziativa ha la finalità di promuovere il “Made in Italy” il terzo brand mondiale per percezione di valore.

 
Leggi »

Intervista sulle tecnologie di frontiera per la competitività delle imprese

Corriamo il rischio di percepire l’Industry 4.0 come uno slogan se non entriamo nel merito della sua concreta applicazione nelle imprese e l’intervista a Guido Porro, Amministratore Delegato di Dassault Systèmes in Italia, ha l’obiettivo di capire meglio cosa possono fare per la nostra azienda le tecnologie di frontiera che abilitano nuove strategie aziendali e valorizzano il ruolo manageriale.

 
Leggi »

Aumentare il debito pubblico a carico dei giovani non è da padre di famiglia

L’aumento del deficit non è una concessione europea, ma è nei fatti una proposta per scaricare sui giovani il maggior debito pubblico generato dal deficit, al 2,9%. Nessun buon padre di famiglia indebiterebbe i figli pur di continuare a spendere più di quanto si possa permettere. Non abbiamo bisogno di un principe della finanza creativa, ma piuttosto di buon senso e cultura manageriale per affrontare i problemi veri del Paese: l’evasione fiscale, gli sprechi e la corruzione.

 
Leggi »

Open Innovation

L'innovazione va in rete e diventa una marcia in più per la Lombardia. Bastano dieci minuti per entrare nel network degli Innovatori Lombardi ed essere costantemente aggiornati sui settori d’interesse.

 
Leggi »

Convegno sull’inganno generazionale

L'analisi oggettiva e d'attualità proposta dalle autrici del libro “L’inganno generazionale” mette in discussione il falso mito del conflitto per il lavoro, stimolando il dibattito dei partecipanti al convegno tenuto il 12 maggio nell'Aula Consiliare di Palazzo Marino, in Piazza della Scala a Milano. Un dibattito responsabile per trovare soluzioni innovative e riprendere la via dello sviluppo smarrita negli ultimi 10 anni.

 
Leggi »

Giuseppe Sala, Sindaco Manager di Milano

Un dirigente sindaco di Milano, non è una novità, ma oggi più che in passato stimola riflessioni sull’effettiva valenza della cultura manageriale al servizio della società, non l’azienda in questo caso, bensì la collettività della metropoli motore economico del Paese. Nelle domande al “collega” e “sindaco” Beppe Sala ho cercato di capire quali competenze manageriali sono veramente apprezzate e contribuiscono al buon governo ed al progresso sociale.

 
Leggi »
Archivio storico dei numeri di DIRIGENTI INDUSTRIA in pdf da scaricare, a partire da Gennaio 2013.